Disagi

Palermo, traffico in tilt all’ingresso del porto: Di Dio chiede incontro urgente con il sindaco

Patrizia Di Dio
27 ago 2016 - 12:33

PALERMO – I disagi nella circolazione stradale all’ingresso del porto di Palermo, in via Francesco Crispi, con lunghe code e traffico in tilt, rendono insostenibile la situazione in uno degli snodi nevralgici della città.

Uno scenario che ha spinto la presidente di Confcommercio Palermo, Patrizia Di Dio, a inviare una lettera al sindaco Leoluca Orlando, all’assessore comunale alla Mobilità Giusto Catania, e al presidente dell’Autorità portuale Vincenzo Cannatella per chiedere un “incontro urgente” in modo da verificare una situazione che “rischia di diventare più grave nei prossimi giorni“. Scrive la presidente: “Non comprendiamo come si sia venuta a creare in questi giorni una situazione insostenibile e come nessuno abbia pensato di prevenirla per tempo. Le difficoltà di accesso al porto si ripercuotono lungo tutta la via Francesco Crispi, mandando in tilt una parte importante di città“.

Anche i turisti risentono dei numerosi disagi legati alla circolazione nella zona, come denuncia Di Dio: “I turisti  lasciano la Sicilia con un brutto ricordo per lo stress dovuto alle lunghe ore di coda, mentre Palermo offre una immagine di disorganizzazione inaccettabile“.

Ad aggravare la situazione anche le limitazioni al traffico veicolare previste lungo via Crispi dovute alla presenza dei nuovi cantieri di lavoro per la realizzazione dell’anello ferroviario sotterraneo.

Aurora Circià



© RIPRODUZIONE RISERVATA