Protesta

Palermo, manifestazione degli ex operai Fiat: scaduta la cassa integrazione

termini imerese
3 giu 2016 - 10:32

PALERMO - Circa 200 ex operai della Fiat di Termini Imerese stanno manifestando a Palermo davanti alla sede della Prefettura, per protestare contro il mancato rinnovo della cassa integrazione per circa 650 ex operai di Fca, da due mesi senza paracadute sociale.

L’iniziativa è stata organizzata da Fim, Fiom e Uilm, che chiedono un incontro al prefetto di Palermo, Antonella De Miro. Il 31 marzo, infatti, è scaduta la cassa integrazione, ma il ministero del Lavoro non ha ancora emanato il decreto che consente di rifinanziare la misura.

Per i sindacati si tratta di una “vicenda incomprensibile“, anche perché a Termini Imerese, lo scorso 2 maggio ha riaperto l’ex fabbrica della Fiat sotto il marchio di Blutec, la società che ha acquisito lo stabilimento.

Siamo qui per un obiettivo preciso: sbloccare la cassa integrazione – dice il segretario regionale della Fiom, Roberto Mastrosimone -. Il progetto di Blutec per Termini Imerese è partito, il ministero del Lavoro firmi il decreto che finanzia la cassa integrazione. Gli operai sono senza un euro da due mesi“.

Santi Liggieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA