ARS

Legge elettorale, riforma infinita: rimane la doppia preferenza di genere

ars-seduta
9 ago 2016 - 18:43

PALERMO - Ancora discussioni in Assemblea Regionale Siciliana sulla riforma elettorale.

Tra gli ultimi dibattiti accesi c’è quello legato alla doppia preferenza di genere. Il Movimento 5 Stelle ne chiedeva l’abolizione: proposta bocciata. Secondo il presidente della Regione, Rosario Crocetta, infatti, l’approvazione di un emendamento del genere avrebbe significato andare controtendenza rispetto a quanto accade in Europa e, soprattutto, un passo indietro per la Sicilia.

Ma non finisce qui. Altro tema largamente dibattuto è stato quello sul numero dei mandati dei consiglieri comunali. Secondo il M5S sarebbe stato opportuno fissare il limite a 2. Anche in questo caso, però, i pentastellati hanno trovato la ferma opposizione della maggioranza.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA