Incontro

Lampedusa e l’immigrazione, sindaco Nicolini riceve la Mogherini: “Adesso tocca all’Europa”

Mogherini e Nicolini
16 apr 2016 - 19:48

LAMPEDUSA – “Lampedusa e lampedusiani hanno fatto e insegnato molto per quanto riguarda l’accoglienza, adesso, però, tocca all’Europa”. Con queste parole il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini ha commentato l’incontro con Federica Mogherini, rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari Esteri.

Nel corso della visita, la Mogherini ha fatto tappa al centro d’accoglienza dell’isola, così da poter vedere i meccanismi con cui Lampedusa accoglie i profughi. Successivamente, è stata la volta del monumento di Palladino e del Sito di Giubileo, noto come Porta d’Europa.

“L’Europa dovrebbe vergognarsi dei muri che alcuni suoi Stati membri vogliono erigere nei confronti dei migranti”, spiega la Mogherini, che sottolinea: “È anche grazie all’impegno di Lampedusa che la questione dell’immigrazione è diventato un tema importate a livello europeo”.

7e40e89b-fd51-47db-b954-8f04e31daad8

Infine, anche il regista di Fuocammare e vincitore dell’Orso d’Oro a Berlino, Gianfranco Rosi, ha speso delle parole prima della riproduzione del suo film: “Sento molta emozione. A Berlino mi hanno giudicato in 7, qui saranno migliaia a dare il loro commento”. Rosi, infatti, ha girato il film a Lampedusa ed ha avuto riconosciuta la cittadinanza onoraria per aver dato prestigio all’intera comunità delle Pelagie.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA