Polemica

Immigrazione, Crocetta: “I comuni siciliani che accolgono i migranti riceveranno fondi”

rosario crocetta
Il presidente della Regione Rosario Crocetta
9 giu 2015 - 13:08

PALERMO - Con buona pace della Lega e di Maroni, i comuni siciliani che accolgono i migranti oltre alla premialità dello Stato riceveranno fondi anche da parte della Regione siciliana“.

Risponde così il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, alle osservazioni fatte da Roberto Maroni. Domenica mattina il presidente lombardo aveva annunciato di tagliare i fondi ai comuni che avrebbero ancora accolto migranti. 

Nel suo messaggio il presidente Crocetta annuncia una collaborazione con l’assessore alla Funzione pubblica, Ettore Leotta, per l’elaborazione di un disegno di legge che preveda dei parametri per l’erogazione di fondi  che si baseranno sul numero degli sbarchi, sul numero delle persone realmente accolte nei centri d’accoglienza, inclusi i minori non accompagnati dato che per questi i comuni non ricevono soldi dallo Stato da circa due anni. 

Già l’anno scorso in bilancio abbiamo inserito un contributo straordinario per Lampedusa, Pozzallo e Augusta – afferma Crocetta - Con il nuovo ddl incardiniamo i finanziamenti in una prospettiva pluriennale per fare in modo che i comuni possano affrontare anche la questione del rilancio dell’immagine in termini turistici, immagine danneggiata dalle raffigurazioni di false invasioni che non rispondono alla realtà. I comuni infatti nonostante gli sbarchi garantiscono la sicurezza dei cittadini e la tranquillità sociale. A Lampedusa per esempio non è mai avvenuto alcun atto di criminalità legato ai migranti“. 

E mentre Crocetta e Maroni disquisiscono su quanti soldi dare, a chi darli o se non darli proprio, stamattina è arrivato a Messina un altro carico umano. Doveva arrivare a Brindisi e invece ha fatto rotta in Sicilia il pattugliatore svedese, Poseidon, che ha salvato circa 260 persone. 

Sempre oggi un altro sbarco a Pozzallo, nel ragusano, dove la nave Dettilo della Guardia Costiera ha soccorso 447 migranti nel Canale di Sicilia. In manette invece i due scafisti, del Senegal e del Mali che sono stati fermati a Siracusa con l’accusa di responsabili dello sbarco di 110 migranti soccorsi giorni fa nel porto di Augusta.

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento