Rabbia

I vigili del fuoco siciliani annunciano lo sciopero: “Necessario incremento risorse”

Vigili-del-Fuoco-690x300
13 lug 2016 - 11:01

SICILIA - L’estate è bollente in Sicilia ma non solo a causa del clima torrido. Ai numerosi problemi legati all’emergenza rifiuti e a quella migratoria, si unisce adesso il moto di protesta che si solleva dal corpo dei Vigili del fuoco siciliani che hanno scritto una lettera alle autorità nazionali di riferimento.

La scrivente Sezione Regionale CONAPO della Sicilia, con la presente proclama
lo stato di agitazione sindacale regionale, preannuncia l’intenzione di indire lo sciopero
regionale. La motivazione dello stato di agitazione è la mancata attivazione della convenzione fra la Regione Siciliana e la direzione dei Vigili del fuoco per il potenziamento della lotta antincendi boschivi in Sicilia nel 2016“, si legge nella missiva.

Lo scorso 16 giugno gli incendi divampati tra i territori delle province di Palermo
e Messina hanno devastato più di 5.000 ettari tra superfici boschive, campi coltivati e
macchia mediterranea, mettendo in evidenza l’importanza dell’attività di prevenzione e della lotta attiva antincendio boschiva coordinata dalle Regioni che possono avvalersi, oltre che delle proprie strutture, di risorse, mezzi e personale del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco. In alcuni casi le fiamme, alimentate da un intenso vento di scirocco, hanno lambito i centri abitati rendendo necessaria l’evacuazione dei civili. 

Molte frazioni sono rimaste isolate e la circolazione autostradale e ferroviaria, tra
le province di Palermo e Messina, è stata interrotta a lungo con comprensibili disagi per
la popolazione. Il cospicuo numero di roghi, la vastità del territorio colpito nonché il forte
scirocco, soffiato incessantemente, hanno reso necessario l’invio di mezzi e di squadre di
soccorso dai Comandi Provinciali di Caltanisetta, Catania, Enna, Ragusa, Siracusa e
Trapani a supporto dei colleghi delle zone colpite con conseguente drastico abbattimento
dell’ordinario livello di soccorso tecnico urgente nei territori di propria competenza” aggiungono i rappresentanti sindacali.

È necessario – si conclude nella lettera- un potenziamento del dispositivo di soccorso dei Comandi Provinciali tramite specifiche risorse destinate alla lotta agli incendi boschivi.
Questa Sezione regionale CONAPO, preavvisa che in caso di non accoglimento delle richieste e di esito negativo del tentativo di conciliazione, ricorrerà ad ulteriori forme di mobilitazione, ricorrendo anche allo sciopero di tutto il personale Vigili del Fuoco della Regione Sicilia, sedi aeroportuali comprese“. 

Santi Liggieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA