Appuntamenti

I vertici della pesca internazionale incontrano l’assessore Cracolici: “L’apertura dei popoli è più forte delle divisioni politiche”

Jpeg
16 feb 2017 - 11:03

PALERMO - “La Sicilia si conferma come terra di dialogo e di pace. A Palermo le diverse componenti libiche si sono confrontate insieme sul futuro economico del loro paese. L’incontro con i responsabili della pesca di Tobruk, Tripoli e Bengasi ha una valenza storica e dimostra come l’apertura dei popoli sia più forte delle divisioni di carattere politico. Sono tra quelli che considera il Mediterraneo come un’area di cooperazione tra culture e non come una barriera di divisione tra i popoli.”

L’assessore regionale all’Agricoltura e Pesca Mediterranea Antonello Cracolici commenta così l’esito dell’incontro con la delegazione libica che si è svolto a Palermo, nella sede dell’assessorato Agricoltura.

Tra i componenti della delegazione, accompagnata da Giovanni Tumbiolo – presidente del Distretto Pesca e Crescita Blu, Gaith Altohamy – direttore Generale del Porto di Tobruk, Ridah Douzan – Direttore Autorità Risorse Marittime di Tripoli, Saied Atteia Mohammed Abdelgail – Vice Presidente della Camera di Commercio Italo – Libica di Bengasi, Mohamed Amhimmid Almabroulk ALTAHIR – Libyan Fisheries Company.

“Sogniamo di portare nel Mediterraneo la cultura della Sicilia e di mettere a disposizione le nostre università per aiutare i giovani a formarsi. Auspichiamo una una stabilizzazione del quadro istituzionale libico” - continua Cracolici -. I rappresentanti della delegazione libica hanno espresso grande interesse nei confronti di progetti di cooperazione sulla pesca e sull’agricoltura. Abbiamo registrato piena convergenza sulla necessità di costruire un sistema di regole condivise che aiutino l’attività di pesca nelle aree di confine, per tutelare la sicurezza dei pescatori. Inoltre abbiamo discusso della possibilità di coinvolgere i rispettivi governi per promuovere un evento in Libia dedicato alla blue economy ”.

Comments

comments

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA