Dimissioni

Giulia Adamo non è più sindaco

Giulia Adamo
Giulia Adamo
29 lug 2014 - 16:28

MARSALA - La condanna a due anni e dieci mesi di reclusione spinge il sindaco Giulia Adamo alle dimissioni. L’ex sindaco era già stata sospesa dal prefetto per 18 mesi, in attesa della sentenza della Cassazione.

La vicenda si era svolta nel 2005, quando Giulia Adamo era presidente della provincia di Trapani e, secondo le accuse dei magistrati, aveva esercitato pressioni sul dirigente del Convitto per sordomuti di Marsala per la sostituzione del rettore Anna Maria Adamo con una persona da lei indicata (presumibilmente Milena Vinci).

La Adamo era già stata rinviata a giudizio il 30 Giugno 2006 per reato di concussione e condannata, quattro anni dopo, dalla Corte dei Conti al pagamento di 385.000 euro.

Il 14 Gennaio 2014, poi, è stata indagata per l’appropriazione di 500.000 euro di denaro pubblico utilizzati per fini personali. In seguito alle dimissioni di Giulia Adamo sono stati dichiarati nulli gli atti da lei firmati, come la nomina di Benny Musillami a vicesindaco, al posto di Antonio Vinci, il quale (data la carica riottenuta e le dimissione del sindaco) è temporaneamente a capo dell’amministrazione cittadina.

Commenti

commenti

Alessandra Modica



© RIPRODUZIONE RISERVATA