Dichiarazioni

Faraone, “Basta accanimento, Crocetta governi o andiamo al voto”

700_dettaglio2_Davide-Faraone-Pd-agf
24 lug 2015 - 10:41

PALERMO - Il sottosegretario alla pubblica Istruzione, Davide Faraone, ha espresso la propria insoddisfazione sulla gestione del governo Crocetta esternando parole di disappunto.

“Basta accanimento terapeutico, ha ragione Renzi, o governa oppure andiamo al voto”, ha dichiarato.

“I siciliani sono insoddisfatti di questo governo – puntualizza Faraone intervistato da La RepubblicaIl procuratore Lo Voi ha ragione. La politica deve avere il coraggio di fare le scelte che crede. Il grande processo riformista avviato da Renzi, non può fermarsi a Reggio Calabria. Crocetta in cosa ha sbagliato in questi anni? È una persona onesta. Gli sono vicino umanamente perché credo abbia sofferto tantissimo e sulle intercettazioni bisogna che si faccia luce. Purtroppo è rimasto vittima di un metodo che in questa legislatura è diventato metodo di governo. Invece di fare leggi e provvedimenti - prosegue Faraone -, ci si è occupati di produrre dossier e organizzare conferenze stampa. La Borsellino ha detto di essersi sentita tradita. Come fa il Pd a rimanere in questa giunta? Il 31 luglio ci sarà assemblea del Pd e lì decideremo insieme cosa fare. Io credo che cosi’ non si puo’ andare avanti e lo dirò con forza. Tutte le exit strategy che volete, purché ce ne usciamo. Non serve trascinarsi, basta con l’accanimento terapeutico”.

Su una sua eventuale candidatura alla presidenza della regione Sicilia, Faraone ha risposto: “Svolgo un ruolo importantissimo su un tema delicatissimo per il futuro del paese: l’istruzione. Non sono candidato ad altro. Certamente mi piacerebbe in Sicilia un governo che somigli molto di più al governo che guida oggi l’Italia”.

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento