Gestione rifiuti

Evitare il crack dei Comuni: appello di D’Asero

nino-dasero
3 ott 2016 - 18:31

PALERMO - “Rischio dissesto per i Municipi a causa dei costi per la gestione dei rifiuti!”.

Questo il grido d’allarme di Nino D’Asero, che chiede un intervento anche del governo nazionale in vista del riordino regionale del settore. Il capogruppo Ncd all’Ars, fra l’altro, sottolinea anche i costi di trasporto a cui vanno incontro i Comuni a causa della saturazione delle discariche autorizzate poste nel territorio: “Per gli enti locali – dice D’Asero – il necessario trasferimento dei rifiuti solidi verso le discariche ancora in funzione comporterà un aggravio dei costi che li avvicinerà sempre più al dissesto economico. E sono costi che incideranno volente o nolente sul patto di stabilità”.

“Pertanto – prosegue e avverte il presidente della Commissione Statuto – diventa necessaria una azione coordinata, nell’impegno di tutte le forze politiche, affinché si affronti il problema e si arrivi a una deroga transitoria al patto di stabilità. Ciò per evitare l’aggravarsi di una situazione finanziaria che porterebbe troppi Comuni alla bancarotta. Occorre quindi anche sollecitare il governo nazionale in tal senso per impegnarlo a concedere questa deroga in attesa del riordino sostanziale del comparto della gestione dei rifiuti i quali, ricordiamolo ancora una volta, da problema devono trasformarsi in risorsa per l’Isola” conclude D’Asero che ha anche annunciato, in tal senso, la presentazione in aula di un suo atto di indirizzo.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA