Decreto

Emergenza rifiuti, riforma vicina. A Ragusa discarica aperta

discarica
14 lug 2016 - 10:55

PALERMO - La fine del tunnel è ancora lontana, ma comincia a vedersi un piccolo spiraglio di luce: entro la prossima settimana, infatti, dovrebbe essere attuata una riforma che riorganizzerà la gestione dei rifiuti in Sicilia.

Una proposta accettata lanciata dall’assessore all’Energia Vania Contrafatto e approvata dalla giunta. Il punto chiave della “riforma” sarà il ritorno a 9 Ambiti Territoriali Ottimali affidati ai sindaci. Uno per provincia.

Intanto, per far fronte all’emergenza, in alcuni comuni sono state date delle speciali concessioni. Il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Dario Cartabellotta, ha autorizzato i comuni di Comiso, Ispica, Pozzallo e Vittoria a riversare parte dei rifiuti nella discarica di Cava dei Modicani. Per le prossime 24 ore, con il limite di 80 tonnellate, questi comuni potranno far fronte all’emergenza, che ha causato diversi disagi igienico-sanitari.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA