Amministrative

Elezioni di domenica: cittadini di 128 comuni siciliani chiamati al voto

elezioniamministrative2017
9 giu 2017 - 17:56

PALERMO - Si avvicinano le elezioni comunali, che si terranno domenica 11 giugno, e che vedono ben 1.005 comuni d’Italia, tra cui due capoluoghi siciliani di provincia: Palermo e Trapani.

Le urne saranno aperte dalle 7 fino alle 23, dopo di che si procederà con lo spoglio delle schede, per poi passare alle circoscrizioni. Mentre l’eventuale turno di ballottaggio si terrà domenica 25 giugno.

Le modalità previste sono due, rispettivamente per i comuni con meno di 15.000 abitanti e per i comuni con più di 15.000 abitanti: nel primo tipo di comune, il cittadino può votare solo il sindaco e la sua lista, e vince chi ottiene più voti; nel secondo tipo, il cittadino può votare un sindaco e una lista a cui non appartiene, e vince chi ottiene una maggioranza assoluta al primo turno (il 50% più uno), se no si passa al ballottaggio.

A Palermo troviamo ben 8 candidati in corsa per il titolo di sindaco: tra questi c’è il sindaco uscente, Leoluca Orlando, che conta sull’appoggio di una coalizione di 7 liste di sinistra; un altro candidato sindaco, nonché, probabilmente, diretto rivale di Orlando è Fabrizio Ferrandelli, esponente di centro-destra, anche lui conta sull’appoggio di una coalizione di 7 liste

È invece il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Ugo Forello, che non si affida alla coalizione di liste. Proprio il pentastellato nei giorni scorsi ha avuto la visita a Palermo del leader del movimento, Beppe Grillo. A non far affidamento sulle coalizioni sono pure l’altro candidato di centro-destra, Ismaele La Vardera; l’esponente della lista Siciliani Liberi“, Ciro Lomonte; la candidata a sindaco, Nadia Spallitta. Candidato è pure Marco Lo Bue, esponente della lista “Cambia Palermo con i palermitani“, non ammessa dalla commissione.

A Trapani pure adottato il metodo della alleanze: con il candidato sindaco ed esponente del PD, Piero Savona, troviamo una coalizione di 3 liste di sinistra; poi troviamo altre due alleanze: quella con Girolamo Fazio, appoggiata da liste di centro, e quella di Antonio D’Alì, col centro-destra. Ancora una volta, il M5S, rappresentato da Marcello Maltese come candidato a sindaco, non si rifà al sistema di coalizioni.

Anche in provincia di Agrigento si terranno le elezioni comunali, ad esempio nei comuni di Sciacca e di Palma di Montechiaro.

Ma si voterà non solo nella parte occidentale della Sicilia, ma anche nelle province orientali. Ad esempio nel Catanese, saranno i cittadini di ben 20 comuni ad andare al voto: tra cui Aci Catena, Misterbianco, Sant’Agata li Battiati, Palagonia e Paternò. Mentre a Messina troviamo 39 comuni che saranno protagonisti di queste elezioni amministrative. Troviamo protagonisti al voto anche comuni delle province di Siracusa, Ragusa, Enna e Caltanissetta.

Insomma sarà un grande momento – quello di domenica 11 giugno – per i cittadini di 128 comuni siciliani, che, dinanzi ad una scelta importante per la loro comunità ed il futuro del comune, dovranno armarsi di tessera elettorale e di un documento di riconoscimento.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA