Ambiente

Ecomostro Sferracavallo, M5S torna a chiedere abbattimento

ecomostro Sferracavallo
6 apr 2016 - 12:32

SFERRACAVALLO - “Nonostante le promesse, lo scempio si trova ancora li’, affacciato su uno splendido mare in tutta la sua mostruosità”. È la denuncia della deputata del Movimento 5 Stelle all’Ars Claudia La Rocca che torna a chiedere l’abbattimento del centro di soccorso a mare di Sferracavallo, che vive in uno stato di degrado da circa 30 anni.

Negli anni sono seguite denunce mediatiche, interrogazioni parlamentari, audizioni e tavoli tecnici; l’ultimo proprio quattro mesi fa, quando le autorità competenti presero l’impegno di abbattere una volta per tutte l’ecomostro di Sferracavallo.

La parlamentare Cinquestelle invia adesso una richiesta di accesso agli atti ad Arta e Genio civile, un’interpellanza e una nota all’assessorato Ambiente e territorio: “l’ecomostro di Sferracavallo è l’emblema delle storie insensate che fanno parte della nostra isola, sono passati ben 30 anni e quella struttura oscena per il paesaggio e pericolosa per la sicurezza dei cittadini è ancora in piedi. Non capisco quali siano gli interessi nel mantenerla, non comprendo l’assoluta inerzia, chiedo chiarezza e soprattutto che le volontà dei cittadini di Sferracavallo vengano rispettate”.

E conclude: “se non dovessimo avere risposte celeri, siamo pronti a presentare anche un esposto alla procura”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA