Comune

Dimissioni Girlando, il consigliere Messina: “Ha fatto come Schettino”

Manlio Messina
6 ott 2016 - 19:25

CATANIA - Si è dimesso da alcune ore, l’ex assessore al Bilancio e Finanze di Catania, l’avvocato Giuseppe Girlando che ha lasciato la poltrona al nuovo arrivato, Salvatore Parlato. 

Ad esprimere il suo parere sul passaggio di testimone, è il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Manlio Messina che, dritto per la sua strada, esorta con un “a dimettersi forse farebbe bene a farlo il sindaco di Catania Enzo Bianco”.

“Girlando è semplicemente un braccio della mente, che è Bianco – dichiara il consigliere Messina -. In questi 3 anni e mezzo è stato il coprotagonista insieme al primo cittadino del disastro dal punto di vista contabile di Catania”.

Se da un lato per il consigliere c’è il “sollievo per le dimissioni di Girlando”, dall’altro arriva anche un po’ di “rammarico perchè rimane sempre la testa, cioè Bianco e noi ci auguriamo che a dimettersi sia il sindaco e non solo l’assessore”.

Il nuovo arrivato, Salvatore Parlato, rimane immune (per il momento) ai commenti di Manlio Messina che, sul commissario straordinario del Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura) e consigliere d’amministrazione di Irfis, non mette bocca: “Valuteremo il nuovo incaricato strada facendo anche se mi auguro che abbia poca vita (lavorativamente parlando, ovviamente) anche lui e che finisca molto presto questa avventura negativa di Bianco. Anzi, speriamo di non valutarlo affatto”.

L’incarico, dunque, di Giuseppe Girlando, finisce qui mantenendo la promessa fatta al sindaco Enzo Bianco di passare il testimone una volta adottata la riformulazione del Piano di equilibrio.

Ed è proprio per quest’ultimo punto che, il consigliere Messina, dichiara: “La storia che fatto il piano di equilibrio il suo compito è concluso è secondo me una scusa che cela altre problematiche”.

“Giuseppe Girlando – conclude Messina – ha fatto come Schettino: lascia la nave mentre affonda”.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA