Scontro

‘No’ dell’Appendino ai rifiuti siciliani, Galletti attacca: “Decisione inammissibile”

Governo: Galletti, priorità problema idrogeologico
28 lug 2016 - 19:01

PALERMO -Fare prevalere i piccoli interessi politici sugli interessi nazionali è un fatto gravissimoPer quanto riguarda quello che sta capitando a Torino, io sono molto amareggiato. La campagna elettorale è finita“.

Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, rispondendo, oggi a Bari, a chi gli chiedeva di commentare il no del sindaco di Torino, Chiara Appendino, ad accogliere rifiuti dalla Sicilia.

In Sicilia – ha detto Galletti – è chiaro che c’è stata una mala gestione dei rifiuti e lì abbiamo una emergenza che ci impone, così come è capitato in Puglia, di dover esportare una quantità di rifiuti in altre regioni. Dire di no è un atto che va contro gli interessi nazionali. Oltretutto da parte di una regione che già importa decine di migliaia di tonnellate di rifiuti dalla vicina Liguria. Allora – ha aggiunto – qualcuno mi deve spiegare perché i rifiuti siciliani sono peggio di quelli della Liguria. Questo è inammissibile“.

Santi Liggieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA