Europarlamento

Crollo viadotto, Cicu (Ppe): “L’Ue solleciti la Sicilia a riqualificare infrastrutture”. Anas parte lesa

A19-i-sopralluoghi-sotto-il-viadotto-Himera-68ff5bc4f645807adb8ac19c1036a152
18 apr 2015 - 11:40

PALERMO – Il crollo del viadotto Himera sulla Palermo – Catania ha scatenato le reazioni della politica e dall’europarlamento arriva l’interrogazione del deputato Salvatore Cicu sull’emergenza infrastrutturale in Sicilia.

”Il disastro della Palermo-Catania - ha denunciato l’europarlamentare - rappresenta purtroppo lo stato decadente delle nuove infrastrutture in Sicilia. Una tale condizione di disagio genera delle conseguenze devastanti, tanto per la sicurezza, quanto per i limiti alla mobilità dei cittadini siciliani derivanti dalla condizione di insularità. Si rende necessario, ma allo stesso modo prioritario, un ruolo forte da parte delle istituzioni regionali, affinché si adoperino con urgenza nella riqualifica delle opere incompiute, avviando tutti gli accertamenti necessari per la messa in opera di infrastrutture sicure e che garantiscano l’agibilità delle vie di comunicazione isolane”.

“A questo proposito – ha chiesto Cicu - vista l’urgenza della situazione, chiedo che la Commissione Europea verifichi se esistano i presupposti per sollecitare la Regione Siciliana nella direzione di un impegno programmatico in materia di gestione e riqualificazione delle infrastrutture, attraverso l’utilizzo dei fondi strutturali. I siciliani non possono più accettare le conseguenze di questi ritardi”.

E intanto l’Anas afferma in una nota “che è anch’essa parte lesa, assieme agli utenti, della situazione che si è venuta a creare in seguito alla frana che ha danneggiato il viadotto Himera, che era perfettamente integro e funzionante”. Lo dice commentando l’annuncio del Comune di Palermo e dell’Anci di Sicilia di voler avviare una class action contro la pubblica amministrazione.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento