Coccodrillo

Crocetta e i suoi paradossi: “No a impresentabili in maggioranza”

fulvio assistenza sanitaria
2 ott 2015 - 11:10

PALERMO - Dopo aver imbarcato chiunque potesse essere utile alla causa, un po’ come i coccodrilli, il presidente della Regione Rosario Crocetta fa scendere qualche lacrima di pentimento e stoppa nuovi ingressi in maggioranza.

Dalle dichiarazioni rilasciate al Giornale di Sicilia emerge un Crocetta d’antan che prende le distanze da certi esponenti politici: “C’è una corsa ad accaparrarsi forze politiche e singoli politici che risultavano indigeribili perfino a Cuffaro. Lui stesso mi confidò, in una rara occasione di confronto, che non sapeva come liberarsene. E ora invece mi sorprende che ci sia gente nel centrosinistra che vuole riciclare proprio queste persone. Ma se qualcuno pensa che io possa essere complice di questa restaurazione, si sbaglia alla grande. Userò tutti i mezzi per oppormi”.

Un messaggio che sembra essere rivolto al nuovo schieramento che verrà battezzato tra qualche settimana nato dalla fusione di Pdr e pezzi di Sicilia Democratica più che alla formazione degli alfaniani: “Io continuo a confrontarmi con le segreterie di Pd, Udc, Megafono e ora anche Ncd, che sta facendo un percorso di rottura col passato. Gli altri possono aggregarsi a questo progetto ma senza riciclare per chiedere poi una maggiore rappresentanza politica. Non l’avranno”.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento