Elezioni

Corte Costituzionale: “Antitrust Pitruzzella non ha mai chiesto di essere candidato”

GIOVANNI-PITRUZZELLA-ANTITRUST
2 dic 2015 - 10:11

PALERMO - “Il presidente Giovanni Pitruzzella non ha mai chiesto ad alcuna forza politica di essere candidato a giudice della Corte costituzionale”

È quanto si apprende da una nota dell’Antitrus. Ufficializza oggi il suo passo indietro il professor Pitruzzella: ritira la sua candidatura, all’indomani della scoperta da parte dell’opinione pubblica di alcune indiscrezioni di stampa sul suo conto che però, dichiara, “non sono collegate con la sua decisione”.

Ieri l’ennesimo tentativo, ventottesimo per la precisione, da parte del Parlamento di eleggere la terna composta, appunto, da Giovanni Pitruzzella (centristi), Augusto Barbera (Pd), e Francesco Paolo Sisto (Forza Italia). Il risultato? È ancora fumata nera: più di un anno e mezzo di riunioni in seduta comune e i tre candidati non hanno raggiunto il quorum necessario.

Proseguendo nella lettura della nota “La candidatura di Pitruzzella è stata ufficialmente avanzata da Scelta Civica e condivisa da tutta la maggioranza di governo. Dopo la seconda votazione sfavorevole alla terna proposta, il professore ha deciso autonomamente di ritirarsi perché ha ritenuto che non esistessero le condizioni di serenità e di contesto politico per un’ulteriore verifica parlamentare”.

Per noi siciliani, avrebbe potuto rappresentare motivo di grande orgoglio. A Palermo, infatti, non si parla d’altro. Dopo Grasso al Senato e Mattarella Capo dello Stato, sarebbe un altro colpaccio. Invece, niente da fare.

Il problema per Pitruzzella è non solo il Parlamento che non riesce a sbloccarsi, ma anche le inchieste, saltano fuori “un po’ a caso”

Nelle ultime ore, infatti, si parla di un’indagine per corruzione giudiziaria, risalente al 2008, che il Gip di Catania ha ripetutamente imposto alla Procura di approfondire nei confronti del presidente dell’Antitrust, e che si scioglierà soltanto il 4 dicembre. 

Ma sempre il una nota l’Antitrust di cui Pitruzzella è presidente dal 2011 dichiara: “La vicenda giudiziaria in cui è coinvolto a Catania, già nota dopo tre richieste di archiviazione del pubblico ministero - conclude la nota - non ha interferito con questa decisione e comunque non è stata sottoposta a valutazioni di ordine politico”.

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA