Visita

Commissione UE in Sicilia per Garanzia Giovani e controllo bilanci

garanzia-giovani (1)
18 lug 2016 - 07:00

CATANIA - Da oggi, lunedì 18 luglio, a mercoledì 20 luglio, una delegazione di eurodeputati della Commissione per il Controllo dei bilanci (CONT) del Parlamento europeo si recherà in visita a Catania, Messina e Reggio Calabria per verificare il funzionamento dello Schema Garanzia Giovani, la situazione per quanto riguarda la disoccupazione giovanile e l’utilizzo dei finanziamenti provenienti dal Fondo Sociale Europeo (FSE). 

Durante il loro primo giorno di visita istituzionale in Italia gli eurodeputati incontreranno funzionari delle istituzioni europee e rappresentanti del Ministero del Lavoro e autorità siciliane e catanesi fra le quali l’Assessore regionale al Lavoro Gianluca Miccichè, l’Assessore regionale all’Istruzione e alla formazione Bruno Marziano, il Sindaco di Catania Enzo Bianco, l’Assessore alle Politiche sociali Angelo Villari e il Rettore dell’Università degli Studi di Catania Giacomo Pignataro

Nella mattinata di martedì 19 luglio gli eurodeputati visiteranno un Centro per l’impiego catanese, dove prenderanno in analisi i progetti finanziati attraverso il FSE e l’Iniziativa per l’occupazione giovanile, per poi recarsi a un Centro ERIS di ricerca, orientamento e formazione.

Alle 11,30 la delegazione incontrerà il vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giuseppe Lupo presso la sede locale dell’ARS. A seguire, una visita all’Università di Catania, dove gli europarlamentari avranno l’opportunità di saperne di più sui programmi finanziati attraverso l’Iniziativa per l’occupazione giovanile.

Al termine di questo incontro, alle ore 12,30, è prevista una conferenza stampa nella sede dell’Università. La delegazione sarà composta da Martina Dlabajova (ALDE, CZ, capo delegazione); Inés Ayala Sender (S&D, ES); Marco Valli (EFDD, IT); Giovanni La Via (EPP, IT); Caterina Chinnici (S&D, IT); Andrea Cozzolino (S&D, IT); Michela Giuffrida (S&D, IT);  Laura Agea (EFDD, IT).

La commissione per il Controllo dei Bilanci (CONT) del Parlamento europeo è composta da trenta eurodeputati di diciassette Stati membri.

Controlla come vengono spesi i finanziamenti europei (circa 130 miliardi di Euro all’anno) e verifica la correttezza o meno nell’utilizzo dei fondi e se tale utilizzo rispecchi le linee guida politiche per cui i fondi sono stati stanziati.

Inoltre, la Commissione CONT del Parlamento europeo ha il compito di supervisionare le attività dell’Ufficio europeo per la Lotta Antifrode (Olaf) e della Banca europea per gli Investimenti con sede a Lussemburgo ma si occupa anche di vari aspetti legati a provvedimenti legislativi di natura orizzontale.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA