Scempio

Comiso, al posto delle antiche basole il cemento. Risponde l’assessore Fianchino

comiso ponte
17 giu 2015 - 10:34

COMISO - Non sembrerebbero dei lavori fatti proprio a regola d’arte quelli appena ultimati a Comiso, ieri mattina, dai tecnici del Comune.

Le basole del ponte Onorio sono state sostituite da una colata di cemento e il comitato di Fratelli d’Italia, allegando una documentazione fotografica, ha sollecitato un intervento della sovrintendenza dei beni culturali.

Per gli esponenti di FdI si tratta di un “riprovevole atto di deturpamento e vandalismo nei confronti del ponte”. 

Immediata giunge la risposta dell’assessore ai servizi tecnici e tecnologici, Fabio Fianchino.

“Nei giorni scorsi – ha spiegato l’assessore – abbiamo effettuato un intervento di estrema urgenza nel tratto in questione poiché, a causa di alcune basole in pietra divelte e usurate, erano state riscontrate delle buche che hanno minato la sicurezza della viabilità, come del resto ho verificato personalmente con i tecnici degli uffici competenti”.

“Per cui – ha continuato Fianchino – davanti al peggiorare delle condizioni e alle reiterate segnalazioni dei residenti, ho fatto una considerazione fondata su un ragionamento squisitamente tecnico. Se fossero state ripristinate le basole in pietra tutto il tratto sarebbe stato transennato per numerosi giorni e la circolazione veicolare ne avrebbe risentito pesantemente, come pesantemente ne avrebbero risentito gli autotrasportatori delle imprese artigianali che non avrebbero avuto alcuno sbocco alternativo. Quindi, considerato che sono stati inoltre riscontrati degli interventi effettuati in passato, quali l’utilizzo di asfalto e cemento in diverse porzioni del tratto stradale in questione , sono addivenuto alla conclusione , in attesa che il laboratorio realizzi le basole necessarie per il ripristino , di dare una risoluzione immediata ma temporanea per intervenire successivamente in maniera definitiva e rispettosa dello stile di quel tratto di strada”.

“Sono invece stupito e amareggiato – ha concluso l’assessore Fianchino – dalle polemiche delle opposizioni davanti ad un intervento che, seppure in due fasi, garantisce condizioni di sicurezza stradale . Tuttavia dopo le polemiche dei consiglieri di opposizione, durante la seduta del consiglio comunale di giorno 16 giugno mi sono sentito in dovere di relazionare sulla vicenda incassando il voto unanime dell’intero consiglio comunale su una mozione sottoscritta da tutti i gruppi consiliari”.

 

Guarda la gallery.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento