Proposta

Catania, appello di Anastasi (Grande Catania) per festeggiamenti agatini d’agosto

anastasi
13 lug 2015 - 17:37

CATANIA - Dare una dimensione adeguata ai festeggiamenti agatini del 17 agosto valorizzando, anche in termini turistici, l’evento religioso. È quanto chiede all’amministrazione il consigliere di Grande Catania Sebastiano Anastasi che rileva il trend di partecipazione in crescita negli ultimi anni dell’evento agostano.

“Non si tratta solo di ‘cittadini’ che, per ovvie ragioni economiche, oggi restano in città – spiega Anastasi – ma anche di comitive di turisti provenienti da tutto il mondo, affascinati dall’atmosfera e dalla cornice unica che accoglie il busto reliquiario ed i devoti pure in piena estate. Appena mi sono insediato ho lanciato la proposta nettamente costruttiva di arricchire questo momento con mostre, cineforum, esposizioni e persino una notte bianca ma nessuno ha colto l’occasione”.

Secondo il consigliere occorre utilizzare proprio agosto per creare un traino per i festeggiamenti con eventi correlati: “Si potrebbe cominciare con dei cineforum in piazza Università: la visione continua di documentari e film che riguarderebbero anche figure di forte attrattiva culturale nazionale quali Verga e Bellini oppure la città di Catania e l’Etna attraverso vecchi filmati in bianco e nero dell’Istituto Luce. Non solo, l’amministrazione comunale, di concerto con le associazioni di categoria, potrebbe dar luogo per quella data ad una notte bianca con negozi, musei, biblioteche e luoghi d’interesse turistico aperti al pubblico”.

“Insomma basterebbe poco a creare un vero e proprio ‘Ferragosto Catanese’ - conclude Anastasi – una tappa fissa, tipica e a forte attrattiva per il turismo isolano. Invece ancora oggi non è stato fatto nulla. Pertanto invito un giovane catanese come Marano a cogliere immediatamente questa occasione dimostrando, di concerto con la Giunta Comunale, di portare reale innovazione a tutta la festa di Sant’Agata e l’improcrastinabile sviluppo pertinente di cui Catania necessita urgentemente”.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento