Comune

Catania, dimissioni Cocina. Berretta (Pd): “Adesso temiamo ritardi per il nuovo bando”

Berretta Notarbartolo
Il deputato nazionale Berretta con il consigliere Notarbartolo
21 ott 2015 - 13:20

CATANIA - La notizia delle dimissioni del direttore della direzione Ecologia del Comune di Catania Salvo Cocina ha sollevato diversi dubbi riguardanti il futuro della gestione dei rifiuti in città.

Giuseppe Berretta teme che questa scelta “inciderà pesantemente su un settore chiave dell’amministrazione e molto importante per la vivibilità della città, ma soprattutto per il timore che questo possa comportare ulteriori ritardi nella predisposizione del nuovo bando di gara per la gestione dei rifiuti in città”.

“Gli ultimi anni sono stati a dir poco disastrosi a causa di un contratto d’appalto – prosegue Berretta - stipulato dalla precedente giunta comunale con le ditte Ipi-Oikos oggi commissariate, inadeguato e che non è stato nemmeno rispettato per quel che riguardava le percentuali di raccolta differenziata da raggiungere – sottolinea il deputato – Abbiamo più volte chiesto all’attuale Amministrazione un cambio di passo, condividendo con associazioni e cittadini le priorità da tenere in considerazione nella predisposizione del nuovo bando”.

Inoltre l’esponente del Pd aggiunge: “Le dimissioni del vertice della direzione Ecologia e Ambiente, da cui erano partiti tra l’altro i provvedimenti di applicazione delle penali ad Ipi-Oikos per il mancato rispetto degli obiettivi di raccolta differenziata, temiamo possano causare uno stop o un ritardo nella realizzazione del nuovo bando di gara – conclude il deputato etneo –. Ci auguriamo che l’amministrazione scelga al più presto il suo successore, che dovrà essere all’altezza di un compito davvero importante per la città, e faccia della gestione dei rifiuti una vera priorità della propria azione politica”.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento