Passaggi

Catania, i consiglieri Parisi e Petrina smentiscono l’approdo in Area Popolare

consiglio catania
8 gen 2015 - 12:38

CATANIA - Tra dicembre e gennaio il campionato di calcio opera il mercato di riparazione. È una finestra utile per acquisire nuovi giocatori e rafforzare l’organico in itinere. Anche il consiglio comunale etneo – che ha avuto un lungo mercato con diversi passaggi consiliari e la nascita di nuove formazioni politiche – continua a essere foriero di notizie, retroscena e rumors insistenti.

Gli ultimi riguardano due consiglieri, uno di maggioranza e uno di opposizione. Si tratta di Francesco Petrina – del gruppo Con Bianco per Catania – e di Enzo Parisi, presidente della commissione Bilancio e appartenente a Grande Catania.

Entrambi – secondo le indiscrezioni raccolte da La Sicilia – sarebbero intenzionati a traghettare in Area Popolare, la truppa condotta da Manlio Messina e vicina all’eurodeputato Giovanni La Via.

Attualmente il gruppo di centrodestra conta su cinque consiglieri e sarebbe ben lieto di accogliere altri due componenti per far valere la propria forza numerica all’interno del civico consesso.

I diretti interessati – contattati telefonicamente – smentiscono i rumors. “Smentisco un eventuale passaggio ad un altro gruppo – spiega Enzo Parisi – e credo nel progetto di Grande Catania che ho sposato con convinzione. Se ricopro un ruolo importante, come quello di presidente della commissione Bilancio, lo devo al mio gruppo al quale sono grato”.

“Ho grande rispetto - aggiunge il consigliere – in termini politici nei confronti di Giovanni La Via e guardo con simpatia al loro progetto ma confermo la mia permanenza in Grande Catania”.

Un passaggio che ci potrebbe essere in futuro? Parisi non esclude di “vedere un progetto interessante” ma al momento rimarrà nel suo gruppo di appartenenza.

Dopo Carmelo Coppolino – trasmigrato in Catania Futura - il gruppo guidato da Giuseppe Castiglione potrebbe perdere un altro pezzo? Da voci di palazzo, comunque, dei dialoghi ci sono stati.

Smentisce anche il consigliere Petrina un eventuale passaggio in Area Popolare: “Si tratta soltanto di illazioni totalmente infondate. Sosterrò il mio gruppo e il progetto del sindaco Enzo Bianco”.

Ma su Petrina vi erano anche delle voci che lo davano verso Catania Futura. Anche queste smentite: “Nico Torrisi e Nicola D’Agostino sono degli amici e ho dialogato con loro come dialogo con tutti gli esponenti di maggioranza e di opposizione ma non c’è alcun passaggio”.

Proprio Catania Futura sta dialogando con altri consiglieri “scontenti” e il gruppo potrebbe presto rimpolparsi. Il gruppo di Torrisi è intervenuto sulla polemica degli asili nido mostrando di non essere in sinergia con l’amministrazione ma di operare con metodo di grillina memoria ovvero “atto per atto” e scegliendo in base alle proprie convinzioni senza pregiudizi di sorta.

Prossime prove del fuoco la votazione della variante del centro storico e il regolamento dehors: potrebbero emergere nuovi equilibri e specie il gruppo “ribelle” di Articolo 4 sarà tenuto sotto osservazione. Probabilmente il cambio Villari – Trojano non sarà l’unico avvicendamento in giunta.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento