Interrogazione

Catania, chiuso boschetto della Playa. Giuffrida: “Nessuna risposta da Comune”

giuffrida
Il consigliere Salvo Giuffrida
3 gen 2015 - 11:29

CATANIA – È uno dei grandi polmoni verdi della città ma è abbandonato spesso all’incuria. Si tratta del boschetto della Playa attualmente chiuso. Sulla vicenda è intervenuto il consigliere comunale di Area Popolare Salvo Giuffrida che è anche presidente della commissione Cultura, Sport e Turismo.

“Ancora a tutt’oggi – afferma Giuffrida – a distanza di circa due mesi il Boschetto della Playa rimane chiuso. La motivazione ufficiale della chiusura sembra sia stata la messa in sicurezza di alcuni fusti, circa una decina, pericolanti”.

Il consigliere spiega che sono stati effettuati diversi solleciti senza alcuna risposta: “Nonostante le segnalazioni e richieste di spiegazioni fatte dai residenti e soprattutto dai fruitori non vi sono stati, come al solito, riscontri. Si tratta di un problema a cuore dei cittadini che si vedono privati di un’area importante della città (una delle poche) per lo svago e il tempo libero. Urgono risposte immediate da parte dell’amministrazione”.

Giuffrida chiederà delucidazioni in merito attraverso un’interrogazione consiliare rivolta al sindaco e all’assessore al ramo.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

3 pensieri su “Catania, chiuso boschetto della Playa. Giuffrida: “Nessuna risposta da Comune”

  1. Cristina Vinciguerra

    Ovviamente la foto non era inerente all’articolo,l’avete presa una d’archivio e piazzata là. Era meglio mettere una foto del boschetto….almeno chi legge e non è di zona avrebbe capito di cosa si parla. Cos’è andare a scattare una foto costava troppa fatica???

    1. Paola

      Cristina, vorrei sottolinearti che già nel titolo si fa riferimento alla persona riportata nell’immagine. Dire quindi che la foto non è attinente all’articolo mi sembra quantomeno pretestuoso oltre che fuori luogo. Anzi, direi proprio che è più importante per il lettore conoscere “de visu” chi è il soggetto che sta portando avanti la propria idea piuttosto che vedere un albero di un boschetto. Poi, se in ogni cosa si deve necessariamente cercare delle “forzature di critica”, beh, allora quello è un altro discorso. Ma in questa circostanza, da lettrice, credo di poter dire che la scelta della testata mi sembra più che opportuna.

Lascia un Commento