Mozione

Catania, Di Blasi: “Abbattiamo le barriere per i sordomuti”

di blasi
13 feb 2015 - 13:46

CATANIA - Una mozione per abbattere le barriere comunicative per i sordomuti. L’ha presentata il consigliere della seconda circoscrizione Marco Di Blasi. Nell’atto di indirizzo si impegnano il sindaco e la giunta a prevedere momenti di interpretariato della lingua dei segni all’interno degli uffici comunali.

“La legge 104/1992 - spiega Di Blasi - prevede la possibilità (non sfruttata per questa problematica purtroppo dal Comune di Catania) di istituire servizi diretti a cittadini in temporanea o permanente grave limitazione dell’autonomia personale. Fra tali servizi di aiuto personale è espressamente citato il servizio di interpretariato per i cittadini non udenti”.

“Occorre dare – conclude il consigliere - come prevede il terzo articolo della nostra costituzione pari dignità sociale a tutti i cittadini”.

Nel testo della sua mozione Di Blasi ha citato, in merito all’abbattimento delle barriere comunicative, la convenzione delle nazioni unite sui diritti delle persone con disabilità e una risoluzione del parlamento europeo che afferma: “La lingua dei segni può essere considerata come una lingua di diritto: è la lingua preferita o l’unica lingua utilizzata dalle persone sorde”.

Gli interpreti in Lis potrebbero aiutare i cittadini, nella sede della seconda circoscrizione, gli utenti nel disbrigo delle pratiche e nella richieste di informazioni.

 

 

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento