Rabbia

Catania, Bianco “Hulk” inferocito per le proteste in consiglio

bianco
21 gen 2015 - 12:58

CATANIA - Pare che non sia stata una mattinata tranquilla a Palazzo degli Elefanti. Le scorie del consiglio comunale di ieri - con i casi del bando milionario per addetto stampa Amt, del bando milionario per direttore Sostare (revocato secondo l’assessore Girlando) e con le proteste delle lavoratrici degli asili – non sono ancora state smaltite specie dal primo cittadino.

Proprio Enzo Bianco - dopo la conferenza stampa di qualche settimana addietro dove presentò il consigliere aggiunto - avrebbe voluto presenziare ieri al giuramento di Amal Thissera, un evento importante per la vita amministrativa cittadina e una vetrina importante per il sindaco anche alla luce della folta presenza della comunità straniera.

Il giuramento si sarebbe dovuto tenere la scorsa settimana ma proprio per consentire la presenza del primo cittadino la seduta è stata spostata nella giornata di ieri.

Ma il folto drappello di lavoratrici ausiliari e di esponenti di Catania Bene Comune ha fatto desistere il sindaco che ha inteso non presenziare alla seduta. E, sempre secondo alcune fonti di palazzo, oggi ci sarebbe stata l’ira funesta di Bianco – verde di rabbia come Hulk – che si sarebbe riversata sui “suoi” rei di aver consentito l’accesso alla truppa contestatrice e di aver “rovinato” il giuramento del neo consigliere.

Quindi il sindaco non avrebbe partecipato alla seduta per evitare contestazioni? 

A fronteggiarle sono stati Giuseppe Girlando e soprattutto Angelo Villari che ha battezzato amaramente la sua prima apparizione in consiglio da assessore.

Sul fronte asili nido l’amministrazione comunale dovrebbe incontrare nuovamente i rappresentanti sindacali per cercare di dirimere l’annosa questione a seguito della scadenza della proroga del bando.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento