Osservazione

“Bianco come Stancanelli, 21 mila euro di spese istituzionali in due mesi”: la provocazione di Messina

Spese istituzionali Bianco
9 mar 2016 - 13:42

CATANIA - “Prima era Stancanelli a spendere troppo, ma Bianco non è da meno!”. È questa l’osservazione fatta dal consigliere Manlio Messina guardando le spese del sindaco di Catania nei primi due mesi del 2016.

Si tratta di ben 21 mila euro usciti dalla casse comunali, alcuni dei quali giustificati da voli da e per Roma, altri per motivazioni ancora da conoscere: “Per alcune cose non sappiamo ancora bene perché siano stati spesi certi soldi. Ma lo abbiamo chiesto e aspettiamo ci diano una risposta. Con questo, però, non sto accusando nessuno”, spiega Messina.

Quella del consigliere comunale, in effetti, vuole essere essenzialmente una provocazione, resa nota anche sul suo profilo facebook: “14.156,87 mila euro per il progetto “Attività istituzionale Sig. Sindaco” …fate voi!” e “In due mesi liquidate somme per più di 7 mila euro per i viaggi a Roma del Sindaco di Catania. Fate un po’ voi” sono i post che si leggono sul social, corredati di fotografie.

“Anni fa, Bianco si lamentava di Stancanelli per le sue spese istituzionali e per i viaggi a Roma dicendo che gravavano pesantemente sull’economia della città. Oggi non mi sembra che sia tanto diverso, soprattutto con i tempi che corrono. Per questo, non condividiamo queste spese”.

Dopo la provocazione si attende la risposta della controparte.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA
  • emanuele

    viaggi aerei per andare a Roma presso ministeri,o per partecipare alle riunioni di partito che hanno poco di istituzionale?