Regione

Ars, l’aula respinge dimissioni Ferrandelli. Il deputato: “Non rientro nella casa del Grande Fratello”

fabrizio-ferrandelli
21 lug 2015 - 17:16

PALERMO - In un clima caldissimo – non solo per via delle alte temperature che si registrano a Palermo – l’Ars ha respinto le dimissioni del deputato dem Fabrizio Ferrandelli formalizzate, con grande clamore mediatico, qualche giorno fa.

Per approvarle occorrevano 25 voti ma ne sono arrivati soltanto 24 favorevoli 48 presenti.

Adesso il renziano avrà la possibilità di ripresentare le dimissioni e il suo annuncio su twitter è eloquente: “Non rientro nella casa del Grande Fratello. Sono loro che devono uscire. Mie dimissioni irrevocabili. A casa, al voto!”.

Ferrandelli è l’esponente di spicco dei cosiddetti “coraggiosi” del Pd per cambiare il partito dalla radice.

“Un partito che governa da 6 anni e che parla di riforme senza mai averle fatte – ha spiegato il dimissionario dem -. L’acqua pubblica, le scuole a tempo pieno, il lavoro stabile… Noi diciamo che chi non ha cambiato questa terra in tutti questi anni - ha aggiunto – non può avere voce in capitolo. Non si può fare in 6 giorni o 6 mesi quello che non si è fatto in sei anni. Per questo, lo ripeto, con i coraggiosi, oggi, la rottamazione, che si era fermata a Reggio Calabria, arriva anche in Sicilia. La rottamazione di una classe dirigente che non va cambiata, va superata”.

 

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento