Elezioni

Amministrative 2016, segnalate irregolarità. A Caltagirone elettore fotografa scheda dopo il voto

scheda voto
6 giu 2016 - 10:23

SICILIA - Un elettore fotografa la scheda dopo il voto, ma un componente del seggio sente lo “scatto” e fa intervenire la polizia di Stato che lo ferma e sequestra il telefonino.

È accaduto ieri in una sezione di Caltagirone, comune del Catanese dove si è votato per le amministrative.

Agenti del locale commissariato hanno accertato che il telefonino, che è stato sequestrato, apparteneva al candidato di una lista civica al consiglio comunale. Lo aveva dato prima che entrasse nel seggio all’elettore che glielo avrebbe dovuto riconsegnare dopo averlo votato.

Nel telefonino la polizia di Stato ha trovato altre due schede votate a suo favore.

L’elettore ha detto di averlo fatto per amicizia e di non avere ricevuto alcunché in cambio. La posizione del votante e del candidato è al vaglio della Procura di Caltagirone, diretta da Giuseppe Verzera.

Non diversa la situazione nel ragusano. Il presidente di seggio ha segnalato che un elettore ha votato due volte e lo ha confermato anche il diretto interessato, si sarebbe trattato di un errore.

È accaduto a Scoglitti, frazione di Vittoria nel Ragusano. Secondo il presidente del seggio l’uomo ha votato per due volte, prima nel seggio dove era rappresentante di lista e poi nella ‘sua’ sezione di appartenenza e la versione è stata, appunto confermata anche dal diretto interessato.

Del caso sono state informate le Forze dell’Ordine ma non e’stata ancora formalizzata alcuna denuncia. È probabile che procederanno i carabinieri della stazione di Scogitti dove è avvenuto il fatto.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA