Il parere

Aggressioni al Vittorio Emanuele, Polverini: “Bisogna garantire tranquillità agli operatori sanitari”

renata polverini
17 gen 2017 - 11:57

CATANIA - “Estendere il principio del piano Strade sicure alle strutture sanitarie”. È questa la richiesta contenuta nella interrogazione parlamentare presentata dalla Ugl di Catania ai ministri della Difesa, dell’Interno e della Salute.

L’interrogazione arriva dopo l’ennesimo episodio di violenza subito dal personale del nosocomio “Vittorio Emanuele” di Catania.

A battersi per il personale del Vittorio Emanuele di Catania è, ancora una volta, il deputato Renata Polverini che ha affermato: “Impiegare risorse dell’Esercito in operazioni di vigilanza all’interno dei Pronto soccorso più a rischio potrebbe rappresentare un adeguato deterrente”.

“Bisogna garantire la massima tranquillità lavorativa agli operatori sanitari che, nonostante la loro grande professionalità, sono costretti a svolgere – ha concluso la Polverini –  i propri compiti con il terrore di poter subire un’aggressione in qualsiasi momento”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento