Finanziamento

Accordo Governo-Regione: appuntamento per i 500 milioni slitta a lunedì

Rosario Crocetta
15 lug 2016 - 18:35

PALERMO - Accordo Sicilia-Governo non ancora approvato: slitta, infatti, il giorno del voto affinché venga reso ufficiale il decreto che porterebbe in Sicilia 500 milioni di euro in cambio di alcune rinunce, tra le quali alcuni crediti vantati dalla Sicilia.

Rinunce, però, non ben viste dal Movimento 5 Stelle e da Forza Italia, che hanno chiesto il rinvio del giorno della votazione. In caso di parere favorevole, infatti, la Regione Siciliana perderebbe buona parte della sua autonomia, il tutto per via di un accordo preso dal governatore, Rosario Crocetta, e il governo nazionale. 

Al momento, infatti, i 500 milioni non sarebbero disponibili. Motivo per cui rimarrebbero a rischio i bilanci di diversi Comuni, oltre che da bollino rosso le condizioni dei forestali e delle ex Province. Insomma, un’arma a doppio taglio: se si accetta si perde l’autonomia, se non si accetta rimarrà un buco di 500 milioni.

L’appuntamento è rinviato, dunque, a lunedì prossimo, quando verranno presi in esame anche alcuni emendamenti presentati dal M5S, alcuni volti alla cancellazione del decreto, altri ad apportare alcune modifiche che possano aumentare le risorse in favore della Regione.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA