Moda

Sigaretta elettronica: boom di vendite a Catania

sigaretta-elettronica2
1 nov 2016 - 18:47

CATANIA -  Dopo anni di spietate battaglie, di pro e di contro, di ricerche scientifiche e campagne pubblicitarie, la sigaretta elettronica sembra aver conquistato il cuore della maggior parte dei catanesi, diventando la migliore amica degli ex fumatori.

È boom di vendite in tutti i negozi del capoluogo etneo, che dopo un collasso iniziale di alcuni anni fa si sono ripresi irrefrenabilmente. La diffusione di false notizie, come quella del 2014 secondo cui fumare questo tipo di sigarette con troppa assiduità potrebbe causare gravi problemi ai polmoni e portare all’accumulo di acqua al loro interno, è stato un durissimo colpo per il mercato delle elettroniche.

La ripresa non si è fatta aspettare: la vittoria della sigaretta elettronica è dovuta soprattutto a quei luminari della medicina che l’hanno sostenuta fin dal primo momento, primo fra tutti il professore Riccardo Polosa, direttore di Medicina Interna al Policlinico Universitario di Catania e direttore scientifico LIAF.

Andando controcorrente, dopo uno scetticismo iniziale, il professore ha accolto la novità in modo positivo, studiandone attentamente tutti i benefici e constatando come le elettroniche siano sempre e comunque preferibili alle sigarette comuni.

Ma da alternativa sana ed ecologica a nuova moda del momento il passo è breve. La parola d’ordine è “svapare”, il nuovo trend che impazza su tutti i social accompagnato da tag come “#svaping” o “#vape”. Tantissimi i clienti, generalmente tra i più giovani, che comprano la sigaretta non per necessità, ma per vera e propria curiosità.

Tra i compratori c’è soprattutto chi, dopo la smentita della notizia dell’acqua nei polmoni, si è deciso a riavvicinarsi all’elettronica, convinto dai nuovi rassicuranti studi. Meno facile è trascinare i più anziani, chi fuma ormai da anni e diffida dalle imitazioni, ormai troppo affezionato alle vecchie sigarette. 

Chiunque abbia compiuto il grande passo, però, rassicura e consiglia vivamente l’arduo cambiamento. I benefici sono immediati: dall’eliminazione di qualsiasi tipo di puzza alla scomparsa della preoccupante tosse da fumatore.

Tutti possono farcela, servono solo i suggerimenti giusti. I dipendenti dei negozi, ormai esperti nel settore, non si limitano alla vendita dei prodotti, ma esaminano caso per caso e consigliano ai clienti quantità, grado di nicotina e aromi, variabili importantissime affinchè l’acquirente possa far sua la sigaretta ed esser soddisfatto della scelta. Dall’aroma al gusto di tabacco, consigliabile a chi, con malincuore, si è appena lasciato alle spalle la classica sigaretta, agli aromi più vari, quelli cremosi, quelli alla frutta e i mentolati. Insomma, la sigaretta elettronica può diventare un vero e proprio divertimento.

Ma non solo. La parte migliore arriva con il risparmio economico. Il kit iniziale, quello base, parte dai 20 euro, la manutenzione invece dipende naturalmente dall’utilizzo che viene fatto della sigaretta. Il prezzo dei liquidi varia dai 7 ai 15 euro, mentre il costo degli aromi si aggira intorno ai 5 euro.

Salute, divertimento e risparmio, queste le parole d’ordine del nuovo trend che affascina i catanesi.

Clelia Mulà



© RIPRODUZIONE RISERVATA