Università

Palermo, studenti contro il sistema: “Test di ingresso un vero e proprio raggiro”

Protesta università palermo studenti
Foto Ansa (repertorio)
1 set 2016 - 12:11

PALERMO - A centinaia davanti l’università per protestare contro il sistema di ammissioni e sulle tasse da pagare.

Questa mattina, gli studenti del Collettivo universitario autonomo hanno bloccato gli ingressi del polo didattico in viale delle Scienze, dove si tengono le prove di ammissione per il corso di Ingegneria.

I manifestanti hanno presentato diversi striscioni contro il sistema universitario: “Diritto allo studio negato. Test di ingresso = furto legalizzato” e “Dei nostri soldi ne avete piene le tasche, stop tasse”.

A farsi portavoce è stata Silvia Fabra, un vero e proprio fiume in piena nelle sue dichiarazioni: “Ogni anno migliaia di ragazzi si sottopongono ai test di ingresso, ma non c’è alcuna certezza di essere ammessi. Quest’anno qualcosa è cambiato, con i test a numero aperto ma con l’obbligo di pagare una tassa sulle prove scritte. Un vero e proprio raggiro”.

Che anche il sistema universitario cerchi di fare business?

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA