Generosità

Catania, professoressa di religione del “Marconi” dona gli organi

nella-nicoloso
12 nov 2016 - 17:38

CATANIA - Oggi è stato eseguito un altro importante prelievo di organi all’ospedale Cannizzaro di Catania. La donatrice è Nella Rita Nicoloso, amata insegnante dell’istituto tecnico industriale “Marconi” di Catania.

La donna 45enne ha donato non solo un organo ma cinque, cuore, polmoni, reni, fegato e cornee, che andranno a Padova, Siena, Roma e Palermo.

Nella Rita Nicoloso, nata e residente a Belpasso, era un’insegnante di religione all’istituto tecnico industriale “Marconi”. Dieci giorni fa la donna era stata colpita da un’emorragia celebrale per aneurisma rotto.

Nella è stata ritrovata a casa in gravissime condizioni dal familiari. È stata trasportata in elicottero fino al Pronto Soccorso dell’ospedale Cannizzaro, dove all’arrivo si trovava in coma. Perciò è stata immediatamente ricoverata nell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dalla dottoressa Mara Concetta Monea.

L’intervento neurochirurgico e la terapia intensiva però non sono servite a nulla. Ieri Nella Rita Nicoloso ha lasciato i suoi familiari e amici a causa di una morte encefalica.

Per volere della professoressa, i medici hanno attivato la procedura per il prelievo degli organi.

Il desiderio di donare gli organi era condiviso anche dagli amici, familiari e colleghi tanto da promuovere questa indicazione anche nella sua scuola.

Le buone condizioni di salute della donna hanno permesso di completare il trapianto con buoni risultati.

Una persona generosa, solare, vivace, altruista, amante della natura e dei viaggi, che si prodigava per la scuola ed era adorata dagli alunni” così descrivono Nella Nicoloso le tante colleghe che oggi si sono strette ai suoi familiari e che intendono proporre alla scuola l’istituzione di una giornata in sua memoria dedicata alla donazione degli organi.

Roberta Rapisarda



© RIPRODUZIONE RISERVATA