Evento

“Ballando con le stelle” sbarca a Catania: intervista esclusiva a Milly Carlucci

milly carlucci
21 nov 2015 - 16:00

CATANIA - La nota trasmissione “Ballando con le stelle”, che dal 2005 ha un ruolo da protagonista nel palinsesto di Rai 1, sta per inaugurare la sua undicesima edizione. Questa vedrà diversi cambiamenti nel format, in particolare la selezione dei ballerini che vi parteciperanno. Infatti, la novità più significativa è rappresentata da “Ballando on the road”, il casting itinerante in cui tutti i protagonisti del programma valuteranno di città in città i possibili candidati che avranno il compito di affiancare le star.

Le prime due tappe hanno toccato Mestre e Napoli. Ma oggi e domani il palcoscenico si sposta in terra etnea, al centro commerciale “Porte di Catania” dove sarà aperta la selezione dei talenti che saranno protagonisti della nuova stagione. Presenti i maestri storici di “Ballando con le stelle” come Simone di Pasquale
Maykel Fonts e Anastasia Kuzmina.

Non poteva mancare per l’occasione la “padrona di casa” Milly Carlucci che noi di Newsicilia.it abbiamo incontrato ed intervistato.

“Ballando on the road”, novità assoluta del programma. Cosa si aspetta di trovare nelle diverse città tra cui Catania?

«Ballando on the road è la premessa di Ballando con le stelle di quest’anno. Siamo alla ricerca di talenti nuovi freschi e sorprendenti e pensiamo di poterlo soprattutto qui a Catania, in quanto la Sicilia è un immenso bacino di creatività e rappresenta una certezza per il mondo dello spettacolo italiano. Ci auguriamo di trovare sia degli ottimi professionisti da poter aggiungere alla nostra rosa di maestri e in particolare quelli specializzati in tipologie di danza diverse da quelle viste fino ad oggi nel nostro programma quali hip hop, danza del ventre, funky, bollywood, insomma, novità da proporre al nostro pubblico. Inoltre dalla quinta puntata vorremmo avviare un torneo parallelo dedicato alla gente comune per coinvolgere anche chi questa meravigliosa attività la pratica non solo a livello professionistico ma solo per passione».

Ormai “Ballando con le stelle” equivale a dire Milly Carlucci, in quanto lei ha condotto tutte le dieci precedenti edizioni ed è la madrina di questo programma. Ha mai pensato di lasciare il timone per stanchezza o mancanza di stimoli?

«Per me è impossibile non avere stimoli. Sono molto affascinata dal mondo del ballo, dalla sua creatività e poesia, dal talento, dal sacrificio che lo rendono qualcosa di talmente interessante e profondo che non smette mai di sorprendermi. Io sono onorata, felice ed entusiasta di poter fare questo cammino da dieci anni a questa parte e ogni edizione mi entusiasma come fosse la prima».

A chiudere la nostra intervista la dedica all’amica e compagna di viaggio, Carolyn Smith, al quale è stato diagnosticato un cancro al seno e che, nonostante ciò, presiederà la giuria di “Ballando con le stelle”.

«Carolyn Smith sta affrontando una sfida importante, ma sa di non essere sola. Tutti noi le vogliamo tanto bene. “Ballando con le stelle” sarà per lei uno stimolo ulteriore per combattere quello che lei chiama “l’intruso” e uscire da vincente nella gara più importante della sua vita».

Santi Liggieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA