Ambiente
 

Zone balneari di Siracusa nel degrado, invase dai rifiuti

Commenti

commenti

20 lug 2017 - 17:53

SIRACUSA – Nonostante le dovute segnalazioni, restano gravi le condizioni delle strade di  Arenella Fanusa e Plemmirio. In merito a questa vicenda, ha voluto esprimersi il cineasta siracusano Giorgio Nani La Terra.

“Siamo in pienissima estate, il caldo cuoce l’asfalto e per noi siracusani e anche per i turisti dovrebbe essere un piacere villeggiare nelle nostre zone balneari considerati per il Comune ‘zone di lusso’ ma solo per quanto riguarda le tasse! Non certo per i servizi: ma qui non siamo nemmeno a garantire l’essenziale. La sporcizia e il degrado ormai da mesi e mesi la fanno da padroni nelle coste più belle della città”.

L’indignazione dei cittadini è tale che si sono costituite molte associazioni per cercare di risolvere i problemi e dialogare con questa amministrazione. “Il problema c’è ed è destinato a esserci sempre, in barba ai nostri diritti e anche alle nostre dignità. Ci vediamo costretti a vivere tra topi e parassiti che hanno fatto dimora tra il pattume lasciato puzzolente al sole dove l’asfalto – continua La Terra - ormai ha fuso l’immondizia e i liquami si appiccicano alle suole delle scarpe e ai copertoni delle macchine che sostano per gettare l’immondizia o semplicemente vi transitano. Uno schifo, scusate la mancanza di mezzi termini ma non si può descrivere altrimenti lo stomachevole puzzo e il riprovevole senso che si ha alla vista di tale scempio e degrado”.

Parole pesanti, rivolte soprattutto agli amministratori locali: “Ho deciso di fare queste foto perché ieri mattina ero alla riserva del Plemmirio Zona A (lato terra non mare) e vi erano dei turisti appena arrivati che invece di commentare le bellezze in cui si trovavano erano così indispettiti dalla sporcizia in cui versava il luogo che quando sono sceso dalla macchina mi sono vergognato di essere un abitante del posto. Mi sono avvicinato cercando di difendere l’indifendibile e mi è salita una rabbia tale che ho deciso di documentare tutto con delle foto. Ieri decisi di postarle in rete tra i vari gruppi siracusani dove sono iscritti i nostri cari amministratori, quelli ben seguiti per intenderci, quelli dove postano le notizie per le loro campagne elettorali e i finti risultati raggiunti, decine e decine di commenti di persone per bene che come me sono stanche di vivere in queste condizioni e per lo più pagare più tasse: si perché queste zone sono classificate come A9 ovvero zone di lusso ma le strade sono un colabrodo, le peggiori della città e la sporcizia è a livelli tali che secondo me dovrebbe persino intervenire l’USL, il Dipartimento della Salute, e predisporre una disinfestazione”.

“Ogni giorno è così, io ci vivo da sempre , non ci sono scuse. In zona abitano 1000 famiglie, il Comune deve garantire la pulizia e il mantenimento di essa quindi predisponga un sistema di telecamere e individui i responsabili di questa inciviltà (e non ne faccia di essa il capro espiatorio), ma prima deve pulire quindi poi mantenere”. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia