Trasporti
 

Il doppio volto della metropolitana di Catania: passato difficile per un futuro migliore. LE FOTO

Commenti

commenti

15 gen 2017 - 06:00

CATANIA - A poco meno di un mese dall’apertura della Galatea-Stesicorola nostra redazione ha testato lo stato della tanto agognata e chiacchierata nuova tratta della metropolitana di Catania

Scemato l’entusiasmo dei primi giorni, è ancora presto per tirare le somme, ma si può già valutare come la nuova tratta sia entrata a far parte della quotidianità degli utenti.

L’innovazione apportata al nuovo snodo è visibile. Rispetto alle stazioni più datate, le migliorie nella stazione Stesicoro sono evidenti: l’utilizzo del bianco contribuisce a portare luce e un generale senso di pulizia all’ambiente. Lo stesso non può dirsi delle altre stazioni, ormai deturpate dai soliti vandali.

Aver inserito cenni storici e immagini di monumenti della città consente, inoltre, ai turisti di scoprire qualcosa in più della città, e perché no, anche agli stessi cittadini catanesi.

La voglia della città di tenersi al passo con le grandi realtà metropolitane è evidente. Un piccolo appunto, però, andrebbe fatto: non sempre le fermate sono segnalate agli utenti a bordo del treno dalla tipica voce che solitamente accompagna i viaggiatori nelle altre metropolitane italiane e non. Una piccola miglioria che farebbe di certo comodo ai passeggeri.

Commenti

commenti

Aurora Circià



Lascia un Commento