Integrazione
 

"Vivicittà" a Lampedusa. Nicolini: "Sono orgogliosa della mia città"

“Vivicittà” a Lampedusa. Nicolini: “Sono orgogliosa della mia città”

3 apr 2016 - 17:21

LAMPEDUSA - Una giornata all’insegna della sportività e dell’integrazione è quella che si è svolta oggi a Lampedusa in occasione del “Vivicittà 2016″. Parliamo di una manifestazione caratterizzata da forte impegno civile e sociale che si è svolta in molte città italiane dove sono stati coinvolti proprio tutti: dai giovani ai più anziani e a Lampedusa anche gli immigrati insieme con le loro nuove famiglie.

Si tratta di un appuntamento annuale per correre insieme, abbracciato positivamente anche dalla sindaca di Lampedusa Giusi Nicolini che ha dichiarato: “Lo sport unisce, aggrega senza distinzioni. Come Lampedusa. E Lampedusa è viva, più che mai”.

All’evento siciliano, inoltre, hanno preso parte anche Samuele, il giovanissimo protagonista del documentario Orso d’Oro a Berlino “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi e alcuni migranti che hanno trovato famiglia a Lampedusa dopo il loro “viaggio della speranza”.

 

 

 

Vittoria Marletta