Progetti
 

"Up... toccami il cuore": successo all'Alberghiero di Catania

9 giu 2016 - 18:52

CATANIA - Avviata la settimana della cultura, all’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania, con trenta alunni diversamente abili affiancati da normodotati appartenenti a tutti i plessi, nella splendida cornice del Ristorante Jonio Eventi di Catania, che hanno organizzato una magnifica cena servita a numerosi ospiti, grazie al sig. Zingale che ha messo a disposizione i locali.

Gli studenti sono stati coadiuvati dal team organizzativo: Marcella Palumbo, Luisa Gieri, Grazia Giuffrida, Pino Sodano, Francesca Scardaci, Fabio Emilio Castaldi, Luciana Denaro, Francesca Amato, Maria Elena Castorino, Concetta Mongiovì, Rosalba Scarvaglieri, Marina Vaccaro, Francesca Abbotto, Roberto Giuffrida, Antonio Miccinella, Salvo Anello, Marilena Del Genio, Carmelo Buccieri, Fabio Fidotta, Lara Minissale con il gruppo responsabile alternanza scuola-lavoro, e in cucina i docenti chef Danilo De Feo, Giuseppe Messina, Mannino Vincenzo, Angelo Papotto, mentre in Sala Zani, Di Bella, Rodano, gli assistenti tecnici di cucina, sala e segreteria, i collaboratori scolastici e gli autisti dell’Istituto.

Tutti i docenti dei tre settori sala, cucina, segreteria, delle varie sedi che hanno partecipato ai laboratori e gli assistenti tecnici Saro Cutuli, Francesco Strano, Tania Mascali, Nuccio Principato, i collaboratori scolastici , gli autisti, l’ufficio acquisti nelle persone del sig. Vaccaro e Luigi che con il loro contributo hanno reso unico l’evento. Da soli si fa poco, il lavoro di squadra premia… realizzato un intero menu, apprezzato notevolmente per la ricchezza delle sue composizioni, con novità nel settore alimentare, con tanti segreti gastronomici, utilizzando materie prime eccellenti.

Hanno dimostrato i giovani allievi, capacità professionali con gusto originale trascinando la fantasia della ricercata clientela, tra antipasti a base di canapè, arancinetti, verdure castellate, pizzette fritte alla napoletana seguite da macco fritto, crostino con caponatina al cioccolato, ricottine agli agrumi e un delizioso profumato sformatino di riso con funghi porcini seguito da un sublime di vitellina in salsa con involtino siciliano; a coronare il tutto un bianco mangiare e un cuore di cioccolato up.

L’iniziativa si inserisce nel progetto “UP… toccami il cuore”, responsabile prof. chef Calogero Matina con le mamme coraggio le signore Massimino e Samperi, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della diversità e della disabilità, per creare una cultura dell’inclusione e scardinare i pregiudizi favorendo l’interesse per un incontro con la disabilità. L’obiettivo è di creare sinergie tra le istituzioni scolastiche all’interno degli accordi di Alternanza scuola-lavoro con le aziende ristorative-ricettive del territorio catanese e altre, affinché venga tutelato il diritto al lavoro degli alunni con disabilità.

Durante la serata il dirigente scolastico Daniela Di Piazza ha accolto gli ospiti sottolineando “un progetto che continuerà con altre edizioni, visto il grande successo ottenuto; uno start-up affinché i nostri ragazzi speciali diventino protagonisti per ogni giorno della loro vita, perché le porte delle nostre classi sono aperte per consentire a ciascuno di esprimersi”. La suprema regia di Calogero Matina ha impreziosito la kermesse con la band musicale diretta e accompagnata dalla chitarra del prof. Sergio Trecarichi, e alcuni alunni si sono esibiti anche ballando e cantando. Applauditi tutti lungamente, hanno riscosso successo le sensazionali voci di Vincenzo Zappalà e Francesca Tringale. Ammirata la valletta Serena Principato mentre Jonathan Loria ha dimostrato le sue qualità di attore cabarettista sul palco ma anche servendo ai tavoli; impeccabile intrattenitore Simone Ventimiglia, apprezzati Adriano Salemi, Nike Petronio, Francesco Alongi, Paolo Quattrocchi che ha scritto una dedica ai genitori, insieme a tutti gli altri che hanno collaborato attivamente. Ad animare ancora la serata: gli sketch a tema dell’attore Gianluca Barbagallo e Nicola Diodati che ha presentato l’evento.

A conclusione Ettore Messina, a nome dei Comuni Amici, ha consegnato alla scuola l’Oscar del sorriso, “Gogòl!”, un omaggio al sorriso che viene solo donato o vinto, creato da Mauro Todaro, esperto di comunicazione e presidente provinciale della CNA di Enna. Ne sono stati già consegnati oltre mille pezzi a professionisti, imprese, commercianti e artigiani distintisi per le loro attività virtuose; a sportivi artisti e personaggi pubblici come ambasciatori del sorriso e si impegnano per il bene del territorio: tra questi Valentino Rossi e Giusy Versace. Il “Gogòl!” diventa un’opportunità per il territorio, in Sicilia e ovunque.

Non è mancata la  targa al dirigente scolastico e una medaglietta a tutti gli allievi partecipanti. Una serata da ricordare per l’energia e forza che ha trasmesso Matina, regalando un momento di goliardia e un messaggio che tutti possiamo fare di più, guardando la felicità dei nostri alunni, e una scuola come una famiglia aiuta a crescere questi ragazzi.

Lella Battiato

 

Redazione NewSicilia