Evento
 

Tutti a Pedara per la prima di “Giniùsi - Premio al genio siciliano”

14 ago 2016 - 18:08

PEDARA - Grande folla e grande spettacolo ieri sera in piazza Don Bosco a Pedara per la prima edizione di “Giniùsi – Premio al genio siciliano”, organizzato nell’ambito della “Fiera d’Estate Village”, in programma sino al 21 agosto.

La serata, fortemente voluta dall’associazione Arti e Pupi e dalla Confcommercio di Pedara, con il patrocinio del Comune stesso e dell’assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Siciliana, ha visto sul palco grandi personaggi omaggiati per il prezioso contributo che hanno dato e continuano a dare alla nostra terra nel tramandare antiche tradizioni.

Tra i presenti: il carrettista Michelangelo Costantino, che ha raccontato simpatici aneddoti, premiato da Giuseppe Mazzaglia dell’Ufficio di Gabinetto dell’assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo della Regione Siciliana; il dottor Antonio Amico, puparo nel sangue, figlio e discendente d’arte per questo insignito del titolo di “Giniùsu” dal presidente dell’associazione Arti e Pupi Francesco Salamanca; il cantautore Paolo Antonio, che ha animato la serata con due suoi brani di maggiore successo, tra cui “Piacere Salvatore”; il maestro gelatiere Pietro Di Noto, innovativo imprenditore oltreché artista del gelato 100% naturale, che grazie ad un suo brevetto, il brikone, esporta in tutto il mondo una bontà tutta siciliana, anche lui “Giniùsu” 2016, premiato dal direttore generale di Confcommercio Catania, Antonio Strano.

Nel corso della serata, presentata da Silvia Ventimiglia, standing ovation per Gianni Sineri e i Colapisci, che con la filastrocca “Re, bafè, viscotta e minè” hanno riportato indietro nel tempo con allegria meritandosi scroscianti applausi. Inoltre, performance musicali del “cuntastorie” Mel Vizzi, accompagnato dalla cantante folk Maria Russell.

Soddisfazione nelle parole di Francesco Salamanca: “La prima edizione possiamo definirla un esperimento bellissimo che abbiamo voluto fare per omaggiare i nostri ospiti e al contempo per far si che il loro bagaglio di tradizione e cultura possa essere conosciuto anche dalle nuove generazioni. Il senso di tutto questo ho voluto trasmetterlo nella mia opera ispirandomi, al fine di custodire ciò che ci rappresenta, al patrimonio Unesco: l’Etna e l’Opera dei Pupi. Un ringraziamento particolare va al Comune di Pedara”.

Gli hanno fatto eco le parole di Rosario Leotta di Confcommercio Pedara: “Abbiamo accettato con tanto piacere e ringrazio in particolare, da appassionato di gelati, il maestro Pietro di Noto. Un augurio a tutti gli espositori della Fiera d’Estate Village e l’invito a chi non lo avesse ancora fatto, a visitare uno degli eventi di punta per la Sicilia”. Onorato e contento di aver creduto in questa manifestazione Giuseppe Rapisarda dell’associazione Expò Mediterraneo: “Stiamo già pensando a nuovi giniùsi dell’impresa, della cultura e delle tradizioni, questo ci proietta positivamente alla seconda edizione che contiamo di organizzare con lo stesso impegno grazie ad una squadra vincente che ha curato ogni dettaglio”.

Clelia Mulà