Progetto
 

Turismo e cultura a San Berillo, ripartono i tour dal 13 febbraio

foto di http://aithanrut.wix.com/catania-tour#!project/cp15

9 feb 2016 - 12:14

CATANIA - Ripartono sabato 13 febbraio i tour a piedi nel quartiere di San Berillo. Le gite per le vie dell’ex quartiere a luci rosse saranno guidate da Maurizio Wonder. 

Questo nuovo tour ha l’obiettivo di promuovere il progetto “San Berillo: Parco Urbano Artistico Museale con Albergo Diffuso”, messo in atto dall’Associazione Panvision – Ri.Crea.Re San Berillo con la collaborazione della bottega artigiana Sa di Sapone, del Pub First e della trattoria la Pentolaccia.

L’appuntamento il prossimo sabato sarà alle 11,00 davanti la bottega Sa di Sapone dove Wonder racconterà brevemente la storia del quartiere e dopo la proiezione di alcuni filmati il gruppo partirà da Vicolo Moschetti.

Dopo il gruppo si dirigerà nella Piazzatta delle Belle dove sarà possibile ammirare dei murales di Marco Guè. Nella piazzetta, in cui è stato aperto il primo pub del quartiere San Berillo, i turisti potranno ascoltare diverse storie come quella del terremoto del 1693 e il racconto  riguardante la leggenda della maledizione della duchessa di Misterbianco. 

Durante la “passeggiata” saranno anche mostrate le varie opere incompiute che si trovano nel quartiere Maurizio Wondere, inoltre, affronterà i temi relativi a prostituzione, discriminazione tra omosessuali, solidarietà, solitudine, igiene, femminilità, famiglia, figli e prospettive future per se e per il quartiere.

L’idea, promossa con #TurismoCatania, nasce con lo specifico scopo di poter dare una possibilità lavorativa ai travestiti ed ex prostitute in ambito turistico – culturale, immaginando un futuro di riscatto grazie all’arte. 

Il ricavato delle visite guidate, che verranno effettuate ogni quindici giorni, servirà per finanziare l’arte di alcuni trans e per allestire il monumento Albero della Vita, dedicato al dialogo interreligioso e per coinvolgere quanti più imprenditori ad investire nel quartiere di San Berillo.

 

 

Francesca Guglielmino