Tradizione
 

Un tuffo augurale e la speranza di un grande 2017 per la città: questa è la San Silvestro a Mare

Commenti

commenti

31 dic 2016 - 13:51

CATANIA - Come sempre, l’ultimo giorno dell’anno si svolge l’attesissima gara di nuoto della San Silvestro a Mare, quest’anno giunta alla sua 57^ edizione. 

Questa mattina, quindi, tutti pronti in costume per il consueto tuffo e la corsa alla vittoria, sotto gli occhi del sindaco di Catania, Enzo Bianco, dell’assessore regionale allo Sport, Anthony Barbagallo, del capo di gabinetto del comune, Giuseppe Spampinato, e del presidente della Nuoto Catania, Mario Torrisi

La partenza ha avuto luogo alle ore 11 con le diverse gare suddivise per categorie: Disabili, Donne, Under 17, Over 50, Under 50, Over 40, Master 40 e Assoluti di agonistica.

Tantissimo l’entusiasmo e l’afflusso di gente per questo evento di fine anno che come sempre non smette mai di offrire un momento di svago e allegria per gli amanti del nuoto. Grande soddisfazione per Antonio Arrigo, vincitore nella Over 50 e premiato pochi giorni fa per la continua pulizia della spiaggia di San Giovanni Li Cuti: “Sono davvero entusiasta ed emozionato nel tornare a partecipare su suggerimento del sindaco a questo splendido evento, dopo che sono mancato per cinque anni. Quando partecipai la prima volta negli anni ’60 si partiva con un tuffo da un peschereccio”.

 

Alla fine della manifestazione si è proceduto con la premiazione, che ha visto insigniti di un premio anche Angelo Fonte (Disabili), Valeria Corbino (Donne), Gianmarco D’Agostino (Under 17), Sebastiano Ciuciulla (Under 50), Massimo Cicero (Over 40), Marco Nicotra (Master 40) e per la terza volta consecutiva Michele Cardinale (Assoluti di agonistica).

Soddisfatto il presidente della Nuoto Catania, Mario Torrisi, organizzatore dell’evento: “È il miglior modo per salutare l’anno vecchio e accogliere quello nuovo, il tutto in uno scenario unico. È un evento ormai caratteristico e la tradizione si continua con una bella cartolina d’auguri con il nostro splendido mare e l’Etna innevata alle spalle. Si dice che questa nuotata porti fortuna per l’anno a venire“. Gli fa eco Giuseppe Spampinato, capo di gabinetto del comune: “Si rinnova una tradizione unica in Italia anche in ricordo di Lallo Pennisi, storico organizzatore dell’evento. Il miglior biglietto di visita per i turisti è il nostro splendido mare e Catania ha qualità enormi e non si abbatte mai davanti alle difficoltà”.

Parole piene di orgoglio anche da parte di Barbagallo: “Un momento di grande tradizione e la Regione non ha fatto altro che sostenere la sua realizzazione anche quest’anno”.

Durante la premiazione, il sindaco ha dichiarato che in tempi brevi la piscina comunale di Nesima sarà intitolata a Lallo Pennisi, per sottolineare come lui abbia sempre messo l’anima per organizzare l’evento.

L’auspicio più grande è che il 2017 possa essere un anno di ripresa.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



Lascia un Commento