Evento
 

Trecastagni, celebrato il "Galà dello sport"

I premiati.

15 dic 2015 - 18:34

TRECASTAGNI – Si è concluso nel migliore dei modi, per il decimo anno consecutivo, il Galà dello Sport di Trecastagni che ha visto eccellere grandi nomi in un 2015 in cui la TrecastagniStar ha celebrato 30 anni e ospitato una kermesse nazionale. 

La serata, presentata da Ruggero Sardo in collaborazione con Martina Leone, è stata segnata dalla voce incantevole di Nicol, giovane cantante milanese. 

Tanti i momenti da ricordare: dal filmato di Derek Redmond, infortunatosi gravemente durante la gara delle olimpiadi di Barcellona, al saluto del presidente dei Coni Giovanni Malagò.

Il sindaco di Trecastagni, Giovanni Barbagallo, ha detto: “Le manifestazioni sportive che si tengono nella nostra cittadina, danno sempre il risultato giusto. Grazie all’organizzatore Pippo Leone e alla volontà di persone che lavorano al meglio, Trecastagni ha avuto quest’anno una ribalta nazionale e internazionale”.

L’assessore regionale allo Sport, Anthony Barbagallo, ha così commentato sul palco: “Ci sono grandi esempi di cose belle in Sicilia, che vanno raccontati, come questo Galà. Perché con il cuore si possono ottenere grandi traguardi”.

L’assessore allo sport di Trecastagni, Mirko Vecchio ha evidenziato il perfetto connubio fra sport e spettacolo con i cartelloni organizzati in estate e per Natale e con gli artisti che hanno accompagnato gli atleti scambiandosi, per tutto il 2015, un ideale testimone.

Non poteva non esserci nella serata una celebrazione della gara di settembre: un successo rivissuto attraverso le immagini di Massimo Scardaci che Pippo Leone ha così commentato: “È stato un gran 2015. Abbiamo suscitato interesse e anche oggi abbiamo riempito il teatro. Un traguardo che si rinnova, e nel 2017 vogliamo portare a Trecastagni un altro grande evento”.

Non sono mancati, dunque, i grandi protagonisti, come il tecnico di atletica leggera Tommaso Ticali che ha raccontato le grandi emozioni vissute da un allenatore quando riesce a portare i propri atleti alla ribalta sportiva.

Fra i premiati anche il trecastagnese Alfio Andrea Spina, nove anni e già campione italiano di kart che a più di 100 all’ora va in pista per “vincere e sognando un giorno di ritrovarsi in Ferrari”. È stato poi il turno di Martina Miceli, allenatrice dell’Ekipe Orizzonte: “Sono pronta per fare il massimo per lo sport siciliano”.

Figura principale dell’evento è stato Andrea Lo Cicero, catanese, ex rugbista, ora conduttore tv, ha dispensato dal palco saggezza e spirito di corpo: “La Sicilia è una terra difficile, ma c’è molto di positivo. Dobbiamo esportare la qualità della nostra regione. Ho vissuto grandi emozioni e ora il mio sport lo racconto, ringraziando perché la mia passione è diventata la mia carriera”. Oltre che per il rugby e per la nuova carriera tv, Lo Cicero è stato premiato anche per le sue opere di volontariato per la sua costante attività come ambasciatore Unicef.

Premiati anche l’ex schermitrice Rossella Fiamingo; la pallavolista Giovanna Tomaselli; la squadra di canoa polo della Polisportiva Canottieri Catania. Un premio speciale, inoltre, è stato assegnato all’appuntato scelto dei Carabinieri Angelo Alessi, a Maria Cristina Petralia, che ha curato la telecronaca su Sportube dei campionati di atletica a Trecastagni e al giornalista Marco Carli, capo ufficio stampa dell’evento.

L’evento è stato organizzato da Sicilpool con la collaborazione del Comune di Trecastagni. Nel corso della serata anche vari momenti dedicati al ballo con le ragazze di Danzamica, sotto la guida di Conchita Condorelli.

 

Rossana Nicolosi