Teatro
 

"La Traviata" sotto la Luna piena di Taormina

“La Traviata” sotto la Luna piena di Taormina

20 lug 2016 - 14:11

TAORMINA - Una di quelle notti che non dimenticherai più per il resto della tua vita.

L’incantevole scenario è quello della maestosità del Teatro Antico di Taormina. La scenografia intorno è quella della natura che ci regala una magnetica luna piena e una spruzzata di stelle in cui venere la fa da padrone.

Gli Artisti sono quanto di meglio si possa pretendere e questo grazie anche al vecchio detto che l’unione fa la forza. Infatti, come ci dice l’eclettico professore d’orchestra e violinista Antonio D’Amico, è la prima volta che il Teatro Massimo di Palermo ed il Teatro Massimo Bellini di Catania collaborano creando un’ unica cabina di regia e una un’imponente opera d’arte composta da artisti, cantanti, musicisti di altissimo livello professionale.

E proprio in onore alla loro straordinaria bravura vale la pena ricordarli ad uno ad uno : A cominciare dallo straordinario direttore Jordi Bernàcer, continuando con il poliedrico e geniale Massimo Gasparon che ha curato regia, scene, costumi e luci e naturalmente citando tutti i protagonisti con in testa la stupenda Desirèe Rancatore ed il carismatico Stefan Pop che hanno incantato il pubblico con la loro magistrale interpretazione rispettivamente nei ruoli di Violetta Valery e Alfredo Germont.

A seguire i bravissimi Giuseppe Altomare come Giorgio Germont, Loredana Rita Megna nel ruolo Flora Berlin, Piera Bivona nei panni di Annina e poi Roberto Covatta ( Gastone, visconte de Letorières ), Giuseppe Esposito ( Barone Douphol ), Alessandro Busi ( Marchese d’Obigny ), Maurizio Muscolino ( Dott. Grenvil ), Giuseppe Costanzo ( Giuseppe ) Alessandro Vargetto ( Domestico di Flora/Commissario ).

E tutto naturalmente ricamato dall’ inebriante musica dal vivo dell’Orchestra e dal Coro del Teatro Massimo Bellini con a capo il Maestro Ross Craigmile.

Trucco e parrucco nonché tutte le straordinarie acconciature sono state curate dal grande Alfredo Danese oramai riconosciuto come uno dei più grandi professionisti del settore a livello internazionale. 

Se a tutto questo aggiungiamo un vento “stuzzicarello” che trasportava le note con magica leggiadria, possiamo ben dire che Taormina ieri notte era tutta una meravigliosa Traviata. Un ringraziamento particolare va di diritto al Direttore Artistico Francesco Nicolosi sempre presente ed impeccabile nella cura di ogni minimo dettaglio. Si replica giovedì 21 luglio sempre alle 21 30 al Teatro Antico di Taormina.

Sandro Vergato

Redazione NewSicilia