Calcio
 

Trapani a due facce, alla fine è solo un pari con la Spal

21 nov 2016 - 23:07

TRAPANI - Allo stadio “Provinciale” il posticipo della quindicesima giornata di serie B tra Trapani e Spal termina con un pareggio.

Ritmi abbastanza contenuti in avvio, con le due squadre che si studiano e che non trovano spazi per affondare. La prima occasione del match è per i padroni di casa al 17′ con Coronado che si presenta solo davanti a Marchegiani ma é provvidenziale l’intervento di Gasparetto che respinge la sfera in angolo. La Spal, però, non rinuncia ad attaccare ed al 23′ Antenucci cerca di sorprendere Guerrieri con un insidioso tiro dal limite, terminato però in curva.

I granata hanno la più grande occasione per portarsi in vantaggio al 42′ con Barillá, autore di una pericolosissima conclusione di sinistra verso la porta di Marchegiani, il tiro dell’esterno di Cosmi però lambisce la traversa e nega la gioia del gol ai padroni di casa. Proprio sul finire di tempo, al 45′, la Spal passa in vantaggio: grande lavoro sul lato corto dell’area di Schiattarella che serve a rimorchio Antenucci, l’attaccante ex Catania non sbaglia l’impatto con la palla e batte Guerrieri. La prima frazione di gioco termina così con gli ospiti in vantaggio.

Nella ripresa entra immediatamente in campo un altro Trapani che sembra avere una determinazione diversa. A 46′ è subito Citro, subentrato ad un evanescente Colombatto, a sfiorare il pari ma la sua conclusione è troppo debole per impensierire Marchegiani. È solo il preludio al gol però: infatti, al 50′, Arini atterra ingenuamente Fazio all’interno dell’area e per il direttore gara è calcio di rigore. Dal dischetto Petkovic non sbaglia ed il Trapani trova la rete dell’ 1 a 1. La Spal subisce il colpo ed i siciliani cercano di approfittarne fiondandosi subito in avanti. Al 59′ Coronado ha sul suo destro la chance per portare i suoi in vantaggio ma il suo tiro viene parato agevolmente da Marchegiani. Sembra veramente un’altra squadra il Trapani sceso in campo nella ripresa ed al 72′ Casasola va ad un passo dalla rete con una bella conclusione a giro, la palla però termina di pochissimo a lato. La Spal è sparita dal campo ed i giocatori ospiti si innervosiscono con il passare dei minuti, consapevoli delle difficoltà incontrate in questa ripresa. Al 88′, infatti, Lazzari protesta in modo troppo evidente nei confronti dell’assistente di gara e l’arbitro decide di estrarre il cartellino rosso lasciando in 10 la Spal negli ultimi minuti di gara. Il Trapani attacca, non riuscendo però a trovare lo spunto decisivo per portare a casa i tre punti ed il match termina con il punteggio di 1 a 1.

Ancora un altro risultato deludente per il Trapani. Dopo un brutto primo tempo, la squadra siciliana ha trovato una reazione di orgoglio nella ripresa, troppo poco però per riuscire a battere un avversario insidioso come la Spal. Continua quindi la crisi dei granata, piantati, ancora, in ultima posizione.

TABELLINO TRAPANI: Guerrieri 6; Casasola 6,5; Pagliarulo 5; Figliomeni 5,5; Fazio 6,5 (al 75′ Canotto s.v.); Colombatto 5 (al 46′ Citro 6,5); Scozzarella 6; Barillá 6,5; Rizzato 5,5; Coronado 5,5; (all’83 Machin s.v.); Petkovic 6,5.

Alberto Macchi