Denuncia
 

Termini Imerese, incendio alla zona industriale. Chef Giunta: "Abbiamo spento il fuoco da soli"

16 giu 2016 - 19:58

PALERMO - Il capoluogo siciliano continua a bruciare da ore con decine di roghi che, in queste ore, stanno devastando diversi centri del Palermitano. 

A Termini Imerese le fiamme hanno avvolto la zona industriale, in contrada Corte Vecchia e in contrada Cangemi: “La situazione è adesso sotto controllo – spiega il sindaco Salvatore Burrafato -. Le fiamme sono state circoscritte dopo diverse ore. Non si registrano danni ai capannoni, ma abbiamo vissuto momenti di grande preoccupazione perché il rogo ha lambito attività industriali in cui erano stoccate grandi quantità di materiali infiammabili, come copertoni d’auto“.

L’incendio sembra aver coinvolto anche il capannone del noto chef palermitano Natale Giunta che, sulla sua pagina Facebook, ha scritto: “Ringrazio sempre chi ci amministra (vergogna). Asi zona industriale alle fiamme. Per fortuna ho salvato il mio capannone”.

“Sono stati divorati dalle fiamme un mezzo mio, attrezzatura di vario genere del Catering – continua lo chef Giunta -. Ci siamo spenti noi il fuoco rischiando la vitaNessun intervento tranne quello dei carabinieri di Termini Imerese. Qui ci sono 45 gradi e si sta bruciando”.

La denuncia dello chef di Rai Uno, provoca non poche polemiche sul social network, c’è chi appoggia il pensiero di Giunta confermando l’assenza dei vigili del fuoco. 

C’è chi si chiede a chi bisognerebbe “chiedere aiuto” e se, prima di un intervento, deve “scapparci il morto”. 

Intanto, la nostra isola continua a bruciare.

Rossana Nicolosi