#AnticrimineOggi
 

Succede a Catania e provincia: 10 dicembre MATTINA

Commenti

commenti

10 dic 2016 - 13:35

CATANIA - Carabinieri: ecco i fatti di cronaca più importanti di Catania e provincia:

  • I carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato il 51enne catanese Santo Gioacchino Santamaria, per aver violato le prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. È stato l’equipaggio di una gazzella a riconoscerlo e bloccarlo mentre l’uomo, ieri pomeriggio, percorreva alla guida di una Smart For Two via Melilli, nel quartiere Santa Maria Goretti, malgrado privo di patente di guida, poiché revocata dopo la misura preventiva cui era sottoposto. L’arrestato, in attesa di giudizio, è stato relegato agli arresti domiciliari

santamaria-santo-gioacchino-26-11-1965

 

(in alto: Santo Gioacchino Santamaria, 51 anni)

  • I carabinieri della Stazione di Catania Nesima hanno arrestato un pregiudicato catanese di 55 anni, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania. È stata la vittima, una 50enne originaria di Milano, a denunciare tutto ai carabinieri. I militari hanno immediatamente avviato le indagini ricostruendo le angherie patite dalla poveretta per mano dell’ex coniuge che, pur di ristabilire la relazione coniugale, non ha esitato più volte a minacciarla e percuoterla. Il quadro probatorio raffigurato a carico dell’uomo è stato interamente condiviso prima dal pubblico ministero e poi dal G.I.P. che ha inteso ordinarne l’arresto e la reclusione nel carcere di Catania Piazza Lanza. 
  • I carabinieri della Tenenza di Mascalucia hanno arrestato il 63enne Antonino Catania, di Misterbianco, reo di detenzione finalizzata alla spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri sera, a conclusione di una breve, ma proficua attività info-investigativa, i militari hanno fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo, dove sono stati ritrovati e sequestrati:
    - 600 grammi di marijuana, in gran parte suddivisa in dosi;
    - 50 grammi circa di cocaina, in fase di lavorazione e dosaggio;
    - 3 bilancini di precisione;
    - vario materiale utile al confezionamento della droga.
    L’arrestato, in attesa di giudizio, è stato relegato ai domiciliari

catania-antonino-6-2-5320161209_152224

 

(In alto: Antonino Catania, 63 anni)

  • I carabinieri della Stazione di San Giovanni La Punta hanno arrestato il 54enne Giuseppe Guarrera per aver violato le prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. La pattuglia dell’Arma lo ha riconosciuto e fermato mentre questi, ieri pomeriggio, percorreva una strada del paese alla guida di un motociclo malgrado sprovvisto di patente di guida poiché revocata dopo la misura preventiva. L’arrestato, in attesa di giudizio, è stato relegato agli arresti domiciliari

guarrera-giuseppe-ct19-09-1962

 

(In alto: Giuseppe Guarrera, 54 ani)

  • Ieri sera i carabinieri della Compagnia di Giarre, con l’ausilio dei colleghi del battaglione “Sicilia”, hanno eseguito un controllo straordinario del territorio ottenendo i seguenti risultati: 

- Denunciato un 72enne di Riposto per furto aggravato. Nella circostanza i militari, coadiuvati dai tecnici dell’Enel, hanno accertato che l’uomo aveva alimentato la propria abitazione mediante l’allaccio diretto alla rete elettrica pubblica.
- Denunciati un 57enne di Mascali ed un 48enne di Riposto per sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro. Entrambi sono stati sorpresi ad utilizzare i rispettivi mezzi di trasporto già sottoposti a sequestro amministrativo.
- Denunciato un 60enne di Giarre per aver violato gli obblighi della misura di prevenzione a cui è sottoposto dal 26 ottobre.
Nel corso del servizio sono state inoltre controllate: 79 persone, 58 veicoli, eseguite 2 perquisizioni domiciliari e 14 perquisizioni personali nonché elevate 22 violazioni al codice della strada per un valore complessivo pari a 3.000 euro circa.

  • I carabinieri della Stazione di Acireale hanno arrestato il 41enne Alberto Indelicato in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Piacenza. L’uomo, già condannato dai giudici per rapina in concorso e porto illegale di armi, reati commessi a Gossolengo, in provincia di Piacenza nel 2012, dovrà scontare nel carcere di Catania Piazza Lanza una pena di anni 2 e mesi 1 di reclusione.

indelicato-alberto-12121975

 

(In alto: Alberto Indelicato, 41 anni)

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



Lascia un Commento