Iniziativa
 

Studenti catanesi e catalani in concerto tra le lave dell'Etna

Studenti catanesi e catalani suonano sull’Etna. Prof. Foresta “Il segreto è farli emozionare”

26 mag 2016 - 06:36

CATANIA - “Siamo tutti molto emozionati per il concerto di venerdì sull’Etna, ma soprattutto siamo soddisfatti dei risultati ottenuti in questi due anni: abbiamo insegnato ai ragazzi ad emozionarsi e a trarre ispirazione dalla natura”.

Sono queste le parole della professoressa Angela Foresta coordinatrice del progetto didattico ‘Immagini e note per la biodiversità’ ideato dalla scuola media “Dante Alighieri” e inserito nel programma biennale di partenariato bilaterale Erasmus +, in collaborazione con l’istituto Baix Empordà, di Palafrugell, Catalogna.

In sostanza venerdì, a conclusione di questo percorso, cinquanta studenti catalani e siciliani saranno insieme sull’Etna, precisamente a Piano Vetore, per un concerto di violini, violoncelli, flauti e clarinetti fra le lave del vulcano più grande d’Europa.

“I ragazzi anche quest’anno portano a compimento il loro percorso scolastico, ma tutto quello che abbiamo fatto in questi anni gli resterà dentro perché abbiamo lavorato moltissimo sulle capacità emozionali e hanno scoperto il mondo interiore - spiega Foresta -. Il nostro obiettivo è quello di creare un curricolo basato sull’apprendimento emozionale”

In programma, oltre a brani classici e della tradizione popolare catalana e siciliana, anche alcune partiture inedite composte dagli stessi ragazzini delle due scuole e scaturiti dalle attività del progetto che si è svolto in questi due anni fra i due Paesi europei.

“Noi siamo una scuola a indirizzo musicale, quelli che scelgono di studiare uno strumento per tre anni seguono lezioni di pianoforte o sassofono, chitarra o violino e arrivano anche a buoni livelli tanto che vengono inseriti in orchestra - racconta Foresta -. Proprio l’altro giorno hanno vinto numerosi premi questi ragazzi e hanno raggiunto anche la capacità di comporre alcuni dei brani che saranno suonati”.

Ma non è finita qui perché sono previsti anche reading di poesia e prosa e una mostra fotografica. Dirigerà l’orchestra la professoressa Romina Loria.

Insieme ai dirigenti scolastici dei due Istituti, la professoressa Rita Donatella Alloro, il professor Joan Manel Borromeu (Baix Empordà), saranno presenti a Piano Vetore i docenti coordinatori del progetto: per la “Dante Alighieri​” le professoresse Angela Foresta e Adele Colombo; per l’istituto catalano la professoressa Estrella Colado Paule.

Da alcuni giorni, gli studenti catalani sono a Catania, ospiti nelle famiglie dei loro compagni della Dante Alighieri (che a loro volta sono stati in Catalogna), e hanno visitato la città, i suoi monumenti, hanno conosciuto i pupari Fratelli Napoli e hanno fatto escursioni ai crateri in quota.

In queste ore è palpabile l’emozione e i ragazzi sono impegnati nelle ultime prove d’orchestra, tutti insieme a scuola.

Redazione NewSicilia