Cerimonia
 

Strada intitolata a Laila Busacca, la salvatrice di vite

Strada intitolata a Laila Buisacca, la salvatrice di vite

12 mar 2016 - 18:38

RAGUSA - Quattro palloncini bianchi ed uno rosso a forma di cuore in volo verso il cielo, in memoria delle cinque vite a cui la giovane Laila Busacca, prematuramente scomparsa due anni fa, ha regalato un futuro e ridato speranza donando i suoi organi.

Si è conclusa con un lungo applauso la partecipata e commossa cerimonia, promossa dall’amministrazione comunale, per l’intitolazione di una strada della città a Laila Busacca, donatrice d’organi.

Il sindaco Federico Piccitto, il presidente del Consiglio comunale Antonio Tringali ed il consigliere comunale Giovanni Iacono, che hanno rappresentato il Comune, hanno sottolineato il grande gesto di amore compiuto dai genitori di Laila che hanno consentito l’espianto degli organi della giovane figlia e dato una nuova vita a cinque pazienti in lista di attesa per il trapianto.

Il consigliere comunale Giovanni Iacono ha ringraziato il sindaco per aver accolto la sua richiesta presentata ben due anni fa.

Un ringraziamento particolare è stato indirizzato anche all’ex prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè, per aver agevolato tutte le procedure necessarie che consentissero a pochi anni dalla morte di Laila Busacca l’intitolazione di una strada.

Anche Padre Raffaele, parroco della Chiesa SS. Annunziata, presente alla cerimonia, ha espresso parole di affetto verso Laila e profonda gratitudine per i genitori che hanno mostrato grande solidarietà ed amore verso il prossimo.

Redazione NewSicilia