Progetto
 

"Sport e Legalità": scuola Carducci si aggiudica il Trofeo Marcoccio

29 gen 2016 - 17:34

CATANIA –  Si sono concluse oggi le gare di finale del torneo di calcetto “Sport e Legalità – Trofeo Marcoccio“, all’insegna della correttezza e della sportività.

Il progetto ha visto in campo le squadre delle scuole Tempesta, Rodari/Nosengo, L. da Vinci Mascalucia e Carducci.

La scuola Carducci, nuova entrata nel progetto, ha battuto la Leonado da Vinci 4 – 0 aggiudicandosi il trofeo. Il terzo posto è andato alla Rodari/Nosengo dopo una combattuta partita conclusasi ai rigori (6 – 5).

Allievi e professori sono stati premiati dalla nipote dello scomparso Ignazio Marcoccio, Cristina.

Adesso i giovani alunni non vedono l’ora dell’inizio del torneo di pallavolo, subito dopo i festeggiamenti di Sant’Agata. Si svolgerà al Pala Arcidiacono e si concluderà nel mese di marzo, durante la “Settimana della legalità“.

La passata edizione della “Giornata della legalità” ha riscosso molto successo, per questo è in programma quest’anno una settimana, a ridosso della Pasqua, con eventi mirati alla solidarietà e alla socialità che verranno rappresentati al meglio con la seconda edizione della “Giornata della legalità – Giovanni Falcone“.

Inoltre, si svolgerà un’importante conferenza che coinvolgerà tutte le scuole secondarie di primo grado catanesi. Il tema sarà il “bullismo“. 

Si svolgerà giorno 26 febbraio nell’aula magna del dipartimento di Agraria dell’Università di Catania e sarà tenuta da grandi relatori come Gianni Gola, presidente dell’Osservatorio Nazionale sul bullismo e il doping, con Luca Massaccesi, segretario generale, Letterio Freni, direttore tecnico del Compartimento Polizia postale e Comunicazioni Sicilia Orientale e Catania, ed Enrico Trantino, presidente della Camera penale di Catania.

Nel frattempo proseguono i casting della “Ciclope film” nelle scuole del progetto “Sport e legalità” per la realizzazione di un film interpretato interamente dagli allievi delle scuole.

A tal proposito, il CUS Catania è alla ricerca di sponsor per finanziare il film, che andrà in visione in numerose sale cinematografiche di Catania e provincia.

Redazione NewSicilia